info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Ospedali bergamaschi: altri 176 posti letto Covid
Cronaca Bergamo

Ospedali bergamaschi: altri 176 posti letto Covid

Da 730 a 906 posti letto per i pazienti Covid lombardi nei presidi pubblici e privati della provincia di Bergamo. Altri 176 posti letto a disposizione del sistema sanitario regionale.

Gli ospedali bergamaschi incrementano il loro impegno a favore del sistema sanitario regionale. Saliranno infatti da 730 a 906 i posti letto per i pazienti Covid nei presidi pubblici e privati della Bergamasca.  La previsione inoltre è che verranno occupati per il 60/65% da utenti provenienti da fuori provincia. 

Lo comunica l’Agenzia di Tutela della Salute di Bergamo a seguito dell’incontro settimanale del mercoledì con le direzioni sanitarie delle tre ASST del territorio (Papa Giovanni XXIII, Bergamo Est e Bergamo Ovest) e degli ospedali privati accreditati – Humanitas Gavazzeni, Casa di Cura Palazzolo, Casa di Cura San Francesco, Gruppo San Donato, Clinica Quarenghi, Ferb Onlus e Habilita – che ha portato alla definizione congiunta di un nuovo piano. 

“Settimana scorsa come sistema Bergamo abbiamo provveduto subito a mettere a disposizione 730 posti letto ed eravamo già nell’ottica di implementarli in caso di necessità. Nel frattempo infatti la richiesta della DG Welfare è aumentata: da qui la decisione di fare uno sforzo ulteriore con altri 176 posti letto e di portarci a quota 906”, conferma il direttore generale di ATS Bergamo Massimo Giupponi. 

Ospedali bergamaschi, posti letto nel dettaglio

Struttura                                                                 posti letto 

ASST Papa Giovanni XXIII                                       175  

Humanitas Gavazzeni                                             90  

ASST Bergamo Ovest                                              204  

ASST Bergamo EST                                                 133  

Casa di Cura Beato Palazzolo                                118  

Casa di Cura San Francesco                                  46  

Gruppo San Donato IOB                                          140  

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • ... ha detto:

    SVIZZERA AL DEFAULT SANITARIO: FINITI I POSTI IN TERAPIA INTENSIVA. E I MEDICI CHIEDONO AI MALATI GRAVI LE VOLONTÀ SULL’INTERRUZIONE DELLE CURE – UNO DEI PRINCIPALI ECONOMISTI DELLA SALUTE E CONSULENTE DI NUMEROSI OSPEDALI SVIZZERI, HA DETTO CHE “COLORO CHE SI DEFINISCONO SCETTICI SULL’ESISTENZA DEL CORONAVIRUS DOVREBBERO PERDERE IL DIRITTO AL POSTO IN TERAPIA INTENSIVA, SE NON CE NE FOSSERO A SUFFICIENZA…”
    Questo per coloro che aspiravano ad una annessione della Lombardia alla Svizzera…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Le Rsa bergamasche sono luoghi sicuri: i casi di Coronavirus...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!