info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Rinnovo cda Uniacque, il voto salta per problemi tecnici
Cronaca

Rinnovo cda Uniacque, il voto salta per problemi tecnici

Rinnovo cda Uniacque, il voto salta per problemi tecnici. Il presidente Paolo Franco chiederà i danni al fornitore.

Non solo gli accordi tra partiti e le lettere con il malcontento di alcuni amministratori: il rinnovo del Cda di Uniacque proprio che non s’ha da fare. È stata infatti rinviata a data da destinarsi, causa problemi tecnici, l’assemblea di Uniacque che si stava svolgendo mercoledì 18 novembre in videoconferenza con duecento sindaci collegati. Dopo quasi 5 ore di collegamento online, il sistema di voto si è impallato già al primo punto all’ordine del giorno: l’approvazione del bilancio 2019. L’assemblea dunque non ha potuto nemmeno procedere al rinnovo del Consiglio d’amministrazione. L’incontro è stata chiuso alle 21:40 circa «per l’impossibilità del funzionamento tecnico del sistema».

Il presidente in carica Paolo Franco si è impegnato a convocare una nuova assemblea nel più breve tempo possibile: entro 8 giorni, secondo lo statuto. Franco ha inoltre assicurato che con la struttura valuterà cosa non ha funzionato e chiederà i danni al fornitore. E bisognerà anche trovare un’alternativa che assicuri il voto. Il tempo però stringe davvero perché i comuni sono obbligati a chiudere il bilancio entro il 30 novembre tenendo conto anche di quello di Uniacque.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Fontana: "Oggi ricoveri con segno negativo. Siamo già in fascia...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!