info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Da Gorno a Bergamo, il viaggio dell’albero di Natale
Cronaca, GORNO Alta Valle

Da Gorno a Bergamo, il viaggio dell’albero di Natale

L'abete di 15 metri donato da Gorno a Bergamo come albero di Natale è stato tagliato e trasportato questa mattina.

L’abete di 15 metri donato da Gorno a Bergamo come albero di Natale è stato tagliato e trasportato questa mattina. L’albero si trovava in una proprietà privata del sindaco Giampiero Calegari. Il progetto è del DUC – Distretto Urbano del Commercio di Bergamo e del Comune di Bergamo a cui hanno risposto gli enti del territorio come Comunità Montana Valle Seriana, GAL Valle Seriana e dei Laghi Bergamaschi, Comune di Gorno, Vivi Ardesio e Promoserio.

“Si tratta di un gesto simbolico e un regalo – aveva commentato il presidente di Promoserio Maurizio Forchini – che sottolinea la vicinanza tra città e valle, accomunate da una grande speranza e dalla consapevolezza della propria forza per uscire da una situazione che ci ha segnati profondamente”.  La riflessione fa riferimento alla pandemia da Coronavirus che ha duramente colpito la Val Seriana e la città di Bergamo.

Dopo il taglio e il trasporto, svolti gratuitamente da diverse ditte del territorio (la Cooperativa Sociale Cantiere Verde di Cene si è occupata del taglio; mentre DUESSE di Ponte Nossa e Savotruck Autotrasporti di Songavazzo dell trasporto), una volta giunto a Bergamo in piazza Vittorio Veneto, è cominciato l’allestimento dell’albero.

Tutti i diritti riservati ©

3 Commenti

  • Lorenzo+Bonomi ha detto:

    La manifestazione di solidarietà nei confronti di Bergamo e provincia poteva essere dimostrata in altra maniera senza intaccare parte della natura
    Buone festività a tutti

    • attilio ha detto:

      con buona probabilità questo abete più prima che poi andava abbattuto comunque per motivi di sicurezza, e non lasciarlo finire in un camino o per un falò all’aperto ma usarlo per un fine così nobile è molto meglio. Non è che prima di toccarlo non ci abbiano pensato… non credo proprio. Lei lo ha visto il luogo da dove è stato tolto? io si !

    • Mara ha detto:

      L’albero era pericoloso date le notevoli dimensioni e la prossimità alla strada.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Lara Magoni: "Impianti chiusi pietra tombale per un settore vitale...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!