info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Una raccolta fondi per sostenere la Casa di Riposo di Nembro
Cronaca, NEMBRO Bassa Valle

Una raccolta fondi per sostenere la Casa di Riposo di Nembro

Il dramma del Covid ha colpito pesantemente anche la Casa di Riposo di Nembro, uno dei primi paesi invasi dalla pandemia. Oltre alla terribile tragedia per la perdita di 34 ospiti, anche dal punto di vista economico la situazione non è facile.

La Casa di riposo di Nembro rappresenta un bene prezioso per il territorio.
Il 2020 è stato un anno difficile per tutti quanti e, come sappiamo, Nembro è stato uno dei primi paesi invasi dalla pandemia nei mesi primaverili.
“Purtroppo – racconta Valerio Poloni, presidente della Casa di Riposo – noi siamo stati colpiti sin da subito: tra marzo e aprile abbiamo perso 34 ospiti a causa del coronavirus. Una tragedia immane e una situazione davvero dolorosa per la perdita di queste vite umane. In seguito a tutto ciò abbiamo registrato anche uno squilibrio nella gestione economica: ogni mese manca il 40% delle entrate e il 20% del personale va in cassa integrazione”.

Casa di Riposo di Nembro, serve un aiuto straordinario

Al momento la Casa di Riposo accoglie 78 ospiti su un totale di 87 posti disponibili. La struttura, nonostante gli aiuti ricevuti negli ultimi mesi, non riesce a tornare alla normalità e necessita di un aiuto straordinario. Per questo motivo è stata lanciata una raccolta fondi tramite la vendita di alcune bottiglie di vino.

“Attualmente – prosegue Poloni – abbiamo un buco di 400 mila euro. Queste bottiglie di vino non hanno nessun costo: ognuno è libero di fare la propria donazione, di almeno 10 euro, in favore della nostra casa di riposo. Nel corso di questi mesi difficili ho notato che tutti i cittadini di Nembro hanno a cuore la nostra struttura: abbiamo ricevuto diversi attestati di stima e numerose donazioni importanti, ma anche minime. Questo fa capire quanto la Casa di Riposo sia ben voluta. Ricordo il grande cuore di una donna 90enne del paese che percepisce la pensione minima e ha un affitto da pagare: nonostante ciò, ogni giorno ha messo da parte dieci centesimi per raggiungere la quota di 7 euro da donare alla nostra casa. Un gesto davvero ammirevole”.

Tanti iniziative con un solo obiettivo

Tantissime persone hanno dimostrato vicinanza alla Casa di Riposo: a partire dai cittadini, il comune di Nembro, le varie associazioni – sportive e non -, l’oratorio, la parrocchia e il gruppo Alpini del paese che sta organizzando una ‘trippata’ benefica in piazza. Un’altra iniziativa a sostegno della struttura è in programma proprio per la serata di martedì 15 dicembre: donando 10 euro alla Casa di Riposo è possibile ricevere una pizza a casa.

Dal punto di vista sanitario, invece, le notizie che arrivano dalla Casa di Riposo di Nembro sono ottime: “La situazione è tornata alla normalità. Tutti i nostri ospiti sono stati sottoposti al tampone e tutti quanti hanno avuto esito negativo. Questo dato ci conforta molto: ovviamente non dobbiamo abbassare la guardia ed è necessario avere massima prudenza. Per quanto riguarda il rapporto con i famigliari, due volte alla settimana sono previste due videochiamate tramite tablet. Dalla mattinata odierna, invece, è possibile incontrare i famigliari in modo distanziato, attraverso un vetro. Questo rappresenta un grande passo avanti. Inoltre, stiamo organizzando anche una stanza degli ‘abbracci’ per dare la possibilità di abbracciare i famigliari attraverso degli appositi tubi di plastica”.

Gioia Masseroli

Tutti i diritti riservati©

2 Commenti

  • ... ha detto:

    Mah io forse invece di fare la nuova rotatoria a lacrima in tutti i sensi, ed il nuovo marciapiedi con vista fonderia salubre, avrei investito i soldini spesi per tali operine nella RSA, visto il bisogno. Ma si sà tace cò tace crape…

  • gaaren ha detto:

    In questa opera buona Gavarno e’ a fianco di Nembro e sta aiutando gli oltreponte.. che si sappia!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
32enne si perde nei boschi sopra Pradalunga, ritrovato dagli uomini...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!