info@valseriananews.it
Valseriana News > EVENTI > Un sogno che si realizza: il grande ritorno dell’Orobie Skyraid
EVENTI Alta Valle

Un sogno che si realizza: il grande ritorno dell’Orobie Skyraid

Torna nel 2021 l'Orobie Skyraid. La gara è organizzata da Mario Poletti, presidente di Fly-up sport, e andrà in segna domenica 24 luglio. Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti delle Orobie.

Un sogno che si realizza: dopo alcuni anni di stop, Orobie Skyraid si rifà il look e torna a portare lustro alle montagne bergamasche. Questo grande ritorno per l’organizzatore Mario Poletti, a capo della Fly-up sport, rappresenta il coronarsi di un sogno. Il percorso della gara, tracciato dallo stesso Poletti, prevede la partenza dalla piazza del comune di Ardesio e l’arrivo al centro sportivo di Valbondione. Si tratta di 56 chilometri con 3.800 metri di dislivello: la gara si disputerà quindi fra la Valle Seriana e la Valle Brembana passando da Valcanale, Rifugio Alpe Corte, rifugio Laghi Gemelli, rifugio Calvi, rifugio Brunone, rifugio Coca (da raggiungere percorrendo il sentiero basso) e baite di Maslana.

La data dell’imperdibile appuntamento è quella del 24 luglio 2021.
La storia di Orobie Skyraid ha origine nel 2005 quando Mario Poletti, il 7 agosto, affrontò il sentiero delle Orobie da Valcanale fino al Passo della Presolana. L’atleta clsuonese completò l’impresa in 8 ore, 52 minuti e 31 secondi. Un record, quello di Poletti, tutt’oggi imbattuto. Nel compiere questa impresa, l’obiettivo di Poletti era quello di promuovere le Orobie tramite la pratica sportiva.

Grazie al suo successo, Mario Poletti organizzò la prima edizione di Orobie Skyraid: una gara durissima ad elevato tasso di spettacolarità. La formula era quella della staffetta a tre che avrebbe assegnato il titolo mondiale di skyrunning a squadre. Il percorso previsto per la competizione era proprio quello lungo il quale Poletti concluse il record delle orobie.

Correva l’anno 2007 e a Bergamo giunsero atleti provenienti da tutto il mondo riconoscendo in questa gara una certa grandiosità per quando riguarda la tipologia organizzativa e le caratteristiche del percorso. L’evento si disputò fino al 2010, in seguito la gara venne ridimensionata e poi scomparve dal calendario.

“Oggi – spiega il presidente di Fly-up sport, Mario Poletti – i tempi sembrano maturi per parlare di un grande ritorno di Orobie Skyraid. Stiamo lavorando duramente per allestire una versione trasformata, giusta per la nuova realtà dell’ultra trail. Dopo esserci soffermati e affermati in diverse manifestazioni realizzate al fine di promuovere realtà poco conosciute dagli atleti, ci sentiamo pronti per proporre anche il sogno numero 1, quell’evento grande ed internazionale che avevamo messo da parte del 2010”.

L’appuntamento è in programma per il penultimo sabato di luglio e le iscrizioni apriranno i battenti lunedì 15 febbraio: si potranno effettuare sul portale Picosport.net e chiuderanno al raggiungimento massimo di mille iscritti.

In gara gli atleti dovranno superare il cancello orario posto al rifugio Laghi Gemelli al km 19 (4 ore) e quello al rifugio Brunone al km 44 (9h 30). Comincia da qui il sogno che si concretizza, chiamato Orobie Skyraid.

Gioia Masseroli

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
In Val Seriana fine settimana con nubi e qualche precipitazione,...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!