info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Dalla Valle Seriana il format delivery “BgEat” alla conquista dell’Italia
Cronaca, Promoredazionali Val Seriana

Dalla Valle Seriana il format delivery “BgEat” alla conquista dell’Italia

Il format “BgEat” dalla Val Seriana alla conquista di altre province diventa "TvbEat". E da oggi si può diventare soci

Un format semplice quanto azzeccato: “BgEat”, il servizio di consegna a domicilio nato solo nove mesi fa in bergamasca, partendo proprio dalla Valle Seriana, funziona e punta crescere. L’obiettivo dei due ideatori, Damiano Vassalli di Albino e Andrea Togni di Almè, è quello di esportare il loro modello di business anche in altri territori, espandendosi nei prossimi anni in tutta Italia. Dalla loro parte ci sono i numeri che raccontano di una storia di successo nata per unire due esigenze accentuate durante la pandemia: consegnare cibo a casa e aiutare i ristoratori ad avere visibilità e un sistema di ordinazione e consegna facile e puntuale. 

“Abbiamo creduto fortemente in questo servizio – spiega Damiano Vassalli -. Siamo stati fin da subito convinti che ci avrebbe dato degli ottimi risultati visto che siamo andati a coprire territori in cui il delivery era scarso se non inesistente. Siamo partiti dalla Valle Seriana, territorio in cui vivo, puntando sui contatti che avevamo per il nostro lavoro nei locali e nell’organizzazione di eventi, per poi subito espanderci al resto della provincia di Bergamo”. Dall’estate 2020 sono stati raggiunti 60 comuni e coinvolte 150 attività registrando 12mila consegne e generando un volume di vendita di 500mila euro. 

Da BgEat a TvbEat con l’opportunità di diventare soci 

Quella di “BgEat” è una realtà in forte espansione, che dà lavoro a decine di persone tra rider e collaboratori vari. Per questo il passo successivo è stato quello di allargare gli orizzonti ad altri territori. “Negli scorsi mesi – continua Vassalli – siamo stati contattati da diverse persone che ci hanno chiesto di replicare il nostro modello nelle loro province così abbiamo deciso di trasformare BgEat in TvbEat, un format più ampio da esportare in franchising. Le province in cui si allarga sono Lodi e Cremona ma puntiamo a raggiungerne almeno una decina nel 2021. Ovviamente nei territori lavoreranno persone che conoscono bene quelle zone. E’ questo infatti ciò che fa la differenza rispetto ai grandi marchi di delivery: la conoscenza dei territori anche periferici o meno serviti”.

Con “TvbEat” inoltre si aprono nuove possibilità: da una parte la consegna a domicilio riguarderà anche altre attività. Non solo food dunque ma anche farmaci, fiori ecc. Dall’altra proprio da oggi – giovedì 8 aprile 2021 – è possibile investire e diventare socio attraverso una campagna di Crowdfunding. “La quota destinata agli investitori è pari al 20% della società – conclude Vassalli -. Per diventare socio bastano 400 euro. La campagna è stata pensata ovviamente per sostenere la crescita della società ma anche per dare la possibilità agli investitori di avere dei ricavi”. Per aderire alla campagna :https://www.wearestarting.it/offering/tvbeat. Per ulteriori informazioni: diventasocio@bgeat.itwww.bgeat.it

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Bergamo: 4,5 milioni dalla regione per il nuovo rondò dell'autostrada...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!