info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Allarme bocconi avvelenati sul Monte Farno: due cani morti
Cronaca Val Gandino

Allarme bocconi avvelenati sul Monte Farno: due cani morti

Il triste episodio si è verificato nella mattinata di domenica 11 luglio a causa di alcuni bocconi avvelenati. L'invito è quello di prestare massima attenzione per la sicurezza degli amici a quattro zampe.

Allarme bocconi avvelenati nella zona del monte Farno, sopra Gandino. La voce ha iniziato a circolare nel fine settimana: l’allarme è stato lanciato sui vari gruppi Facebook e anche la pagina del Canile di Colzate ha segnalato il pericolo. Domenica 11 luglio, in mattinata, purtroppo il triste epilogo: ben due cani hanno perso la vita a causa di questi bocconi avvelenati. Un episodio davvero spiacevole che si ripete ogni anno: nella zona del Monte Farno, infatti, è già capitato varie volte in passato di trovare bocconi avvelenati. L’invito è quello di prestare massima attenzione se si decide di recarsi in questa zona in compagnia dei propri animali domestici.

Bocconi avvelenati, come comportarsi 

I veleni per cani più comuni sono la stricnina, il metaldeide, i diserbanti e i veleni contro i topi. Con questi veleni letali in poco tempo, dai 30 minuti alle 2 ore dopo l’ingestione, il cane può presentare diversi sintomi come l’irrigidimento degli arti, la salivazione eccessiva e il respiro affannoso.  La prima cosa da fare è quella di mettersi in contatto telefonico con il centro veterinario più vicino e nell’attesa si può cercare di far vomitare il cane con la somministrazione di acqua abbondantemente salata. In ogni caso non somministrare mai latte.

Gioia Masseroli

Tutti i diritti riservati ©

5 Commenti

  • 👹 ha detto:

    Auguro al caprofago che lascia premeditatamente tali esche avvelenate, di incontrare un bel giorno sulla strada sentiero uno come me. É assicurata per lo stesso una serena permanenza in una clinica per riabilitazione motoria, almeno per 6 mesi.

  • V ha detto:

    C’é sempre da capire, come possano procurarsi un veleno potente come la Stricnina?
    Non proprio alla portata di tutti…

  • F.B ha detto:

    A priori che chi fa ste robe è un coglione….
    Poi se i cani danno fastidio a qualcuno magari per un cattivo comportamento è solo colpa del suo padrone, quindi bisogna prendersela con lui.
    Ma mi chiedevo ma i cani nei luoghi pubblici non devono stare al guinzaglio?
    E se stanno al guinzaglio il suo padrone è così rincoglionito di non accorgersi di cosa sta facendo il suo cane?

  • F.B. ha detto:

    A priori che chi fa questo è un coglione.
    È vero che ci sono in giro una miriade di cani e la più parte senza guinzaglio nonostante la presenza di molte persone , bambini e altri cani ma bisogna ricordarsi che il cattivo comportamento del cane è solo colpa del padrone.
    Mi chiedevo ma non è obbligatorio tenere il cane al guinzaglio?
    E se è al guinzaglio il padrone che c..o fa? Non vede cosa sta facendo il proprio cane?
    Va di moda il cane ma sono pochi in grado di vivere con un cane.

  • ha detto:

    E mai, ripeto mai. Ne becchino uno di sti MALEDETTI avvelenatori di animali. SVEGLIA!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Petardo scoppia in mano, 19enne di Villa d'Ogna perde due...