info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > In Val Seriana un’associazione per la ricerca sul glioblastoma in memoria di Ginetta Ferraguti
Cronaca

In Val Seriana un’associazione per la ricerca sul glioblastoma in memoria di Ginetta Ferraguti

In Val Seriana la prima associazione nazionale per la ricerca sul glioblastoma in memoria di Ginetta Ferraguti. In programma un pranzo benefico a Oneta

Il 10 ottobre 2020 in Val Seriana è stata costituita la prima associazione nazionale per la ricerca sul glioblastoma in memoria di Ginetta Ferraguti, 48enne di Leffe scomparsa il 22 agosto dello stesso anno. Il glioblastoma è un tipo di cancro al cervello. È il tipo più comune di tumore cerebrale maligno tra gli adulti. E di solito è molto aggressivo, il che significa che può crescere velocemente e diffondersi rapidamente. Sebbene non esista una cura, esistono trattamenti per alleviare i sintomi.

L’associazione, presieduta dall’instancabile mamma Teresa Bertocchi di Casnigo, a meno di un anno dalla nascita è già in grado di donare fondi alla ricerca. “Abbiamo creato questa associazione – spiega Terry – perché la ricerca è fondamentale per malattie come queste. Seppur Ginetta sia stata subito operata nel 2017 al Papa Giovanni di Bergamo, e abbia subito diversi cicli di terapie, questo tipo di tumore non lascia speranze di vita e purtroppo colpisce molte persone. Perciò, oltre alla raccolta fondi, promuoviamo anche una rete di conoscenza che possa far mettere in contatto le persone malate e i familiari”. A questo proposito sul sito https://associazioneginettaferraguti.it si trovano tante informazioni tra cui la possibilità di associarsi e di donare.

Associazione Ginetta Ferraguti, le prossime iniziative

Tra le iniziative in programma sul territorio, un pranzo benefico che si terrà domenica 26 settembre all’Osteria del Borgo di Oneta (menù a 25 euro – per informazioni e prenotazioni 335/6932187 o 393/5258755) . “Si tratta di un secondo pranzo benefico – spiega Rossana Paccani, tra i soci fondatori dell’associazione -. Visto il successo del primo che si è svolto domenica 12 settembre, siamo sicuri che anche questo sarà un’occasione preziosa per conoscersi e raccogliere fondi”.

Alcune foto del primo pranzo

Il 14 ottobre invece al forum di Assago in occasione del congresso annuale della Società italiana di neurochirurgia (SINCH), la stessa Teresa Bertocchi consegnerà i primi 3000 euro raccolti che saranno destinati ad una borsa di studio per un ricercatore.

L’associazione si prefigge di avere un respiro nazionale, visto che è la prima specifica per questo tipo di tumore. Accanto alla raccolta fondi e alla divulgazione inoltre, uno dei temi cari ai parenti e amici di Ginetta, è quello spirituale: in fin di vita infatti la donna lasciò un messaggio di rinascita che i familiari conservano come un dono prezioso e intendono condividere anche grazie ad altre testimonianze.

Gessica Costanzo

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Albino, rinviato causa maltempo l'evento "Sui passi del Moroni". La...