info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Piccoli comuni: al via “Bando illumina”
Cronaca

Piccoli comuni: al via “Bando illumina”

Al via il Bando Illumina rivolto ai comuni sotto i 5000 abitanti e finalizzato a sovvenzioni per la pubblica illuminazione

Al via dal 15 novembre il ‘Bando Illumina’, finalizzato all’erogazione di sovvenzioni per interventi sui sistemi di pubblica illuminazione per conseguire il miglioramento delle prestazioni illuminotecniche, di rendimento energetico, di sicurezza della circolazione e degli impianti nonché il contenimento dell’inquinamento luminoso. “La misura – spiega l’assessore regionale a Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, promotore del bando – è destinata a Comuni lombardi con popolazione inferiore a 5.000 abitanti per la riqualificazione degli impianti di illuminazione pubblica di proprietà. Le risorse finanziarie messe in campo dall’Assessorato per questo bando ammontano a 15.000.000 di euro”.

Il contributo viene erogato a fondo perduto nella misura del 90% delle spese sostenute ammissibili e viene concesso nel limite massimo di un milione di euro per ogni intervento. I costi ammissibili relativi all’intervento proposto devono essere almeno pari a 50.000 euro. Il termine massimo per la consegna e l’inizio lavori degli interventi è stabilito al 31 dicembre 2022, mentre ogni intervento ammesso al contributo deve essere realizzato, collaudato e rendicontato entro il 30 novembre 2023, salvo proroghe.

Ogni Comune può presentare una domanda di partecipazione. Le richieste di contributo possono essere altresì presentate dalle Unioni di Comuni e dalle Comunità montane. La domanda di partecipazione al bando deve essere presentata esclusivamente online, per mezzo del Sistema Informativo Bandi online: http://www.bandi.regione.lombardia.it, dalle ore 10 di lunedì 15 novembre 2021, fino alle ore 16 di venerdì 15 aprile 2022. Per tutte le informazioni riguardanti il bando è a disposizione la casella di posta elettronica: bando_illumina_entilocali@regione.lombardia.it .

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Obbligo Green Pass al lavoro: cosa succede nel mondo dell'agricoltura....