info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > A Gandino una serata sulle norme forestali e gestione dei rifiuti vegetali
Cronaca Val Gandino

A Gandino una serata sulle norme forestali e gestione dei rifiuti vegetali

A Gandino una serata sulle norme forestali e gestione dei rifiuti vegetali con i Carabinieri Forestali e la collaborazione dell'antincendio boschivo Valgandino

A Gandino martedì 16 novembre è in programma una serata sulle norme forestali e sulla gestione dei rifiuti vegetali con i Carabinieri Forestali e con la collaborazione della Squadra Volontari antincendio boschivo Valgandino. L’appuntamento informativo è in programma alle 20:45 presso la Biblioteca di Gandino (obbligo di Green Pass) ed è organizzato con la collaborazione dei Comuni di Gandino e Casnigo. Sarà presente il Comandante della Stazione Carabinieri Forestale di Gandino, Luca Galioto. L’incontrò si rivolge soprattutto ai privati che hanno aree verdi o boschive ma anche a chi ha aziende che si occupano del verde.

“I temi trattati – spiega Galioto – sono strettamente inerenti al rispetto dell’ambiente e alle norme vigenti per non incorrere in sanzioni. Per quanto riguarda le norme forestali verranno trattati i temi dell’inquinamento e della prevenzione degli incendi. La combustione all’aperto infatti genera sostanze cancerogene. Per questo è importante sapere come si possono smaltire i rifiuti vegetali. C’è poi tutta la parte normativa e le relative sanzioni“. Offrire la giusta informazione su come gestire il materiale di scarto in maniera diversa dalla combustione serve a non creare inquinamento. La norma è quella di non bruciare i rifiuti vegetali, le deroghe infatti riguardano solo alcune categorie di soggetti.

“Negli ultimi 5 anni – conclude il Maresciallo Galioto – dalla stazione di Gandino abbiamo fatto un lavoro di prevenzione e di repressione delle modalità illegali. La nostra stazione opera dalla Val del Riso fino a Villa di Serio: un territorio morto vasto che presenta diverse problematiche che meritano di essere approfondite anche grazie ad incontri di questo tipo”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Regione Lombardia dice grazie e premia i 15.000 volontari di...