info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Giornata mondiale della prematurità: gli ospedali si illuminano di viola
Cronaca Bergamo

Giornata mondiale della prematurità: gli ospedali si illuminano di viola

In occasione della Giornata mondiale della prematurità anche gli ospedali bergamaschi si tingono di viola

In occasione della Giornata mondiale della prematurità anche gli ospedali bergamaschi si tingono di viola. In particolare al Papa Giovanni di Bergamo è illuminata la torre 1 dove si trova la Patologia neonatale dove ogni giorno vengono curati i bambini nati troppo presto.

Giornata mondiale della prematurità all’ospedale di Seriate

Una luce viola si è accesa anche sull’ospedale Bolognini di Seriate che ha un importante compito, quello di portare a conoscenza, sensibilizzare ed informare sulla prevenzione del parto pretermine, sulla nascita prematura e sul percorso di crescita dei bambini che alla nascita sono ricoverati in un reparto di cure intensive. Questa mattina, dalle 9, più di 400 studenti di scuole superiori della bergamasca saranno in diretta webinair con gli operatori che sensibilizzeranno i giovani sul tema della prematurità, sulla prevenzione e verranno presentate le molte figure professionali che ruotano nel reparto di Patologia neonatale.

Nel pomeriggio inoltre, alle 15 sarà, premiato in diretta Facebook il miglior progetto per la decorazione del reparto Patologia neonatale di Seriate. Gli studenti del Liceo Fantoni di Bergamo hanno presentato innumerevoli lavori, saranno premiati i primi tre. Il concorso è sostenuto da Soroptimist International e dall’associazione «Insieme per crescere onlus», che illuminerà di viola stasera e domani la portineria dell’ospedale «Bolognini». Sarà presentato anche il progetto di decorazione della stanza per la vestizione dei genitori a cura dei pazienti del Centro riabilitativo alta assistenza di Sarnico.

Nel 2020, sempre in occasione di questa giornata, avevamo raccontato la Tin dell’ospedale di Seriate. Vi riproponiamo l’articolo qui

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Buono scuola, al via il bando regionale in supporto alle...