info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Contrasto alla diffusione del Covid sul lavoro: ATS incontra i sindacati e le aziende
Cronaca

Contrasto alla diffusione del Covid sul lavoro: ATS incontra i sindacati e le aziende

Contrasto e contenimento della diffusione del covid negli ambienti di lavoro: ATS BERGAMO incontra le associazioni datoriali e le organizzazioni sindacali 

Si è tenuto oggi venerdì 19 novembre l’incontro tra l’ Agenzia di Tutela della salute di Bergamo e i componenti dell’Organo Territoriale per il Coordinamento delle attività di Prevenzione e Vigilanza in materia di Salute e Sicurezza sul lavoro della Provincia di Bergamo. Presenti i sottoscrittori dell’accordo oltre alle organizzazioni sindacali, le associazioni datoriali e l’ASST Papa Giovanni XXIII. Si tratta del primo incontro dopo la firma del protocollo d’ intesa sottoscritto in data 26 ottobre 2021, volto alla diffusione della cultura, della salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. 

“In questo momento è necessario mettere in atto tutte le strategie possibili per evitare che possa riacerbarsi la diffusione del virus – introduce Massimo Giupponi, Direttore Generale di ATS Bergamo – L’incontro di oggi ha come obiettivo il rafforzamento delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Virus SarsCoV2 negli ambienti di lavoro”. Nel corso dell’incontro è stata presentata la situazione epidemiologica rilevata negli ultimi giorni in provincia di Bergamo che, pur presentando una situazione migliore di altri territori, indica la necessità di tenere alta la guardia.  

Di seguito si riportano alcuni indicatori rilevati

  • La media giornaliera del numero di casi registrati è in aumento. Nella settimana 11-17 novembre 2021 la media dei casi giornalieri è infatti passata da 48 a 70.  
  • Il tasso di incidenza settimanale cumulativa al giorno 19 novembre è aumentato (42 x 100.000) rispetto alla settimana precedente. 
  • La quota di nuovi casi positivi su tamponi diagnostici risulta in aumento e pari a 0,7% 
  • Segnali di crescita dei casi di incidenza in 12 ambiti territoriali su 14, con conseguente incremento a livello provinciale. 

Fortunatamente sono ancora stabili gli accessi in triage (giallo e rosso) in pronto soccorso e ancora stabilmente bassi i ricoveri ordinari e in terapia intensivaE’ evidente l’importanza di mantenere elevata l’attenzione e la necessità di rispettare e far rispettare rigorosamente tutte le norme ed i protocolli di sicurezza attualmente previsti negli ambienti di vita e di lavoro garantendo il corretto distanziamento sociale e l’utilizzo dei mezzi di protezione individuale ai quali si aggiunge la verifica del possesso della certificazione verde per accedere a tutti i luoghi di lavoro. 

“Ats, associazioni datoriali e i sindacati hanno sottoscritto solo qualche settimana fa questo protocollo e pertanto condividono l’opportunità di adottare questi comportamenti – sottolinea Giupponi – Visto l’aumento dei casi è stato fondamentale questo incontro per far emergere soluzioni condivise che possano facilitare l’adozione di misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del Virus SarsCoV2 negli ambienti di lavoro favorendo così la corretta informazione ai lavoratori”. 

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Willy ha detto:

    L ennesimo foglio di carta firmato quando sanno per primi loro che gli ospedali non hanno personale sanitario ..però questo non si può dire ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Ad Ardesio la mostra di Enzo Valenti: un viaggio nella...