info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > La Procura apre un’indagine per la morte di Dalila Bianchi
Cronaca

La Procura apre un’indagine per la morte di Dalila Bianchi

La Procura apre un’indagine per la morte di Dalila Bianchi, la 28enne di Alzano dimessa dal pronto soccorso e poi morta

Dopo la repentina morte di Dalila Bianchi, 28enne di Alzano Lombardo, la Procura di Bergamo ha aperto un’indagine con ipotesi di omicidio colposo a carico di ignoti. La ragazza si era presentata al pronto soccorso del Pesenti Fenaroli di Alzano Lombardo con dolori a un fianco e febbre. Visitata e sottoposta ad accertamenti era stata dimessa con una diagnosi di infezione alle vie urinarie e degli antibiotici da prendere. Poco dopo le sue condizioni sono precipitate fino alla morte lunedì. L’autopsia si terrà oggi, 25 novembre, con due medici legali

La Procura ha anche disposto l’acquisizione delle cartelle cliniche, per ricostruire la visita ed eventuali pregressi. La famiglia, con l’avvocato Benedetto Maria Bonomo, ha denunciato e nominato due consulenti. L’Asst Bergamo Est, di cui il presidio di Alzano Lombardo fa parte, fa sapere con una nota di “rimane a completa disposizione degli inquirenti per ogni approfondimento”.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Prende fuoco un deposito a Verdellino, sul posto 12 mezzi...