info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Il Comandante dei vigili del fuoco di Bergamo saluta in occasione di Santa Barbara
Cronaca Bergamo

Il Comandante dei vigili del fuoco di Bergamo saluta in occasione di Santa Barbara

Cambio al vertice del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Bergamo: il Comandate Calogero Turturici ha salutato oggi la comunità e i colleghi

Cambio al vertice del Comando provinciale dei vigili del fuoco di Bergamo: il Comandate Calogero Turturici ha infatti salutato oggi la comunità e i colleghi, in occasione delle celebrazioni di Santa Barbara, patrona proprio dei pompieri. Turturici era in servizio a Bergamo dal 6 maggio 2019 e ha gestito il Comando nel tragico periodo della pandemia. Alla cerimonia di oggi era presente il Prefetto di Bergamo, Enrico Ricci e Monsignor Carlo Mazza. Segue un estratto del suo discorso.

Il discorso del Comandante dei vigili del fuoco di Bergamo

A nome di tutto il personale vi ringrazio per la presenza a questa breve cerimonia, inevitabilmente condizionata dall’emergenza pandemica che impedisce anche quest’anno la partecipazione della cittadinanza, delle scolaresche. Insomma dei tanti che vogliono bene alle donne e agli uomini dei Comando di Bergamo. Non è questa la Santa Barbara in cui speravamo ma è questa la Santa Barbara a cui, comunque, dobbiamo dare un senso.

E il senso è quello di narrare di un Comando che nel 2020 si è dovuto reinventare sia nell’attività di soccorso sia nell’azione amministrativa, il cui successo è dipeso da ogni forma di disponibilità messa in gioco dal personale, e che nel 2021 è ritornato alla normalità operativa e tecnica, garantendo, tra l’altro, l’aggiornamento professionale del personale permanente e volontario in materia di nuove tecniche di soccorso, a tutto vantaggio del cittadino in difficoltà, e di nuove tecniche di spegnimento meno impattanti sull’ambiente.

Riguardo alle attività voglio solo segnalare le sempre più ricorrenti azioni atte a fronteggiare eventi climatici estremi e che sempre più diventerano, in assenza di un’inversione di tendenza nella lotta contro i cambiamenti climatici, sollecitazioni “normalizzate” per la popolazione, per le attività produttive e per il servizio di soccorso del Comando.

Il 10 novembre scorso ho ricevuto la grazia, insieme ad altri colleghi di vari Comandi d’italia, di incontrare in udienza il Santo Padre, il quale, in una battuta, confidava di pregare affinché i Vigili del Fuoco rimanessero senza lavoro. Pur non potendo conseguire il meraviglioso auspicio di Papa Francesco per il rischio intrinseco di ogni attività umana, sarebbe già importante poter ridurre tutti quegli incidenti dipendenti dall’uomo.

Ma questa Santa Barbara è anche condizionata dalla conclusione del mio mandato di Comandante Provinciale. Giunto a Bergamo il 6 maggio 2019, andrò via il 6 dicembre dopo 31 mesi. E’ stata un esperienza unica, gran parte della quale caratterizzata dall’emergenza pandemica. Ho avuto il piacere di conoscere e lavorare con i pompieri bergamaschi e con quelli che, venendo da ogni parte d’Italia, hanno trovato in questa provincia lavoro, casa, famiglia e amicizia.

Concludo con un abbraccio a tutte le donne e gli uomini dei vigili del fuoco di Bergamo, permanenti e volontari, ai funzionari e al personale dei ruoli tecnico-professionale Permettetemi quindi, di congedarmi da tutti voi con tanti cari auguri di santa barbara e con un saluto con cui spero di rendere al meglio i sentimenti di vicinanza con cui lascio questa comunità: “Ciao Bergamo!”

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
A Vertova c'è Vìstrò, il bistrò dedicato al vino e...