info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Anche a Bergamo lo sciopero contro la maturità
Cronaca Bergamo

Anche a Bergamo lo sciopero contro la maturità

Anche a Bergamo lo sciopero contro la maturità del Ministro Bianchi: "Un modello di Esame totalmente inadeguato al contesto reale delle scuole"

Oggi a Bergamo, come in tante altre città della Lombardia e d’Italia, gli studenti hanno protestato contro la decisione del ministro Bianchi di reintrodurre la maturità pre-covid dopo due anni di pandemia. Lo sciopero è stato indetto in seguito a un’assemblea dei rappresentanti di istituto e di Unione degli Studenti Bergamo con l’adesione e supporto di molte altre realtà della provincia e collettivi scolastici. “Il nostro sistema scolastico, già messo a dura prova da definanziamenti e riforme sbagliate, negli ultimi due anni è arrivato fino al limite del collasso dice Francesca Soldo, studentessa di Unione degli Studenti Bergamo -. Due anni di DAD in cui gli studenti e le studentesse hanno vissuto moltissimi disagi: dall’aumento delle disuguaglianze fino alle problematiche di benessere psicologico causate da una valutazione stressante e isolamemento”.

“Questa maturità è una beffa – continua Paolo Ravasio, studente del Lussana- dopo tutte le mobilitazioni e attivazioni, dopo tutte le nostre richieste di convocazione fatte al ministro, ci ritroviamo invece riproposto un modello di Esame totalmente inadeguato al contesto reale delle scuole”. “La protesta di oggi – aggiunge Samuele Uliano, di UdS- vuole mandare un messaggio chiaro al ministro e al governo intero. Non vogliamo solo la rimozione degli scritti quest’anno ma un ripensamento della maturità e della scuola in generale che porti a una riforma strutturale elaborata ascoltando davvero gli studenti”.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Alberto ha detto:

    Protestano contro il modello di maturità ma non contro il fatto che anche il diritto fondamentale di studiare sia stato subordinato ad un lasciapassare governativo. Mah…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Fuga in treno e poi a piedi: i dettagli del...