info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Carabinieri accoltellati a Nembro, aggressore arrestato al confine con la Francia
Cronaca

Carabinieri accoltellati a Nembro, aggressore arrestato al confine con la Francia

L’aggressore 36enne, che vive a Pradalunga, è stato bloccato nella serata di domenica 6 febbraio: stava fuggendo in Francia

È stato fermato nella serata di domenica 6 febbraio, il marocchino di 36 anni residente a Pradalunga, che giovedì sera, 3 febbraio, a Nembro, ha accoltellato due carabinieri della stazione di Albino, di 24 e 26 anni. L’uomo è stato intercettato a Bardonecchia, in Piemonte, mentre tentava di fuggire in Francia. In base all’ipotesi di reato formulata al momento dai carabinieri, dovrà rispondere di tentato omicidio. Il 36enne vive in Italia da oltre 15 anni: separato da una donna italiana residente in Brianza, era già noto alle forze dell’ordine ben prima dell’episodio di giovedì sera, attorno alle 20.

La sera dell’aggressione, insieme ad altri due colleghi, tutti in borghese, i due carabinieri feriti stavano infatti svolgendo un servizio antidroga mirato proprio al controllo del 36enne sospettato di spacciare nella zona Saletti delle piste ciclabili e di un parchetto. Poco dopo il sottopasso, sul ponticello di legno sul fiume Serio, il 36enne è arrivato in bicicletta. Per fuggire ad un certo punto ha estratto un coltello ferendo un militare al braccio sinistro e l’altro al fianco sinistro. Poi il 36enne è fuggito ma per trovarlo c’è stata grande mobilitazione, finché nella serata di domenica è stato bloccato. Il carabiniere ferito al braccio è stato dimesso sabato, mentre il collega ferito al fianco è ancora ricoverato all’ospedale Papa Giovanni, dove è stato sottoposto a un intervento chirurgico.

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
La sciatrice riuscirà a gareggiare nonostante non sia potuta essere...