info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Gori sui Russi a Bergamo: “Fu aiuto, propaganda o intelligence?”
Cronaca Bergamo

Gori sui Russi a Bergamo: “Fu aiuto, propaganda o intelligence?”

Gori sui Russi a Bergamo nella primavera 2020: "Fu aiuto, propaganda o intelligence?". Il tweet che fa discutere

Il sindaco di Bergamo Giorgio Gori, con un tweet che ha fatto discutere, torna sulla vicenda degli aiuti dei Russi che giunsero in provincia di Bergamo nella primavera 2020 durante il difficile periodo della prima ondata della pandemia. I dubbi sollevati dal primo cittadino erano già stati espressi qualche giorno fa dalla sindaca di Valbondione, Romina Riccardi, paese dell’alta Valle Seriana dove i militari russi arrivarono in forze per sanificare la casa di riposo, così come fecero in tanti paesi della provincia. Leggi “La Russia aiutò la Val Seriana per rivendicare la supremazia”, le parole di Romina Riccardi.

Il tweet di Gori

Col senno di poi è inevitabile tornare alla missione russa in Italia della primavera 2020. Sono testimone dell’aiuto prestato a #Bergamo dai medici del contingente, ma va ricordato che a Pratica di Mare arrivarono più generali che medici. Fu aiuto, propaganda o intelligence?

Non sono mancate le repliche tra cui la risposta del Deputato leghista bergamasco Daniele Belotti che sul suo profilo Facebook ha scritto: “Capisco le tensioni per la guerra e l’astio verso Putin, ma come si fa a rinnegare un’operazione pacifica che era stata apprezzata ed elogiata da tutti come la sanificazione delle case di riposo della bergamasca da parte dei militari russi, nel momento più drammatico della pandemia? Certo, potrà essere stata propaganda, ma pensare che fossero venuti a Bergamo per cercare segreti al Don Orione o al Gleno ci vuole proprio una bella fantasia. Mi preoccupa di più il fatto che a sparare certe cazzate sia un sindaco che ambisce a fare pure il ministro”.

Tutti i diritti riservati ©

6 Commenti

  • Cristie ha detto:

    Medioevo

  • Cristie ha detto:

    Caccia alle streghe?

  • Guglielmo ha detto:

    Probabilmente furono tutte e tre le cose. Fevero una cosa utile, e necessaria. E, probabilmente, ne avranno approfittato per costruirsi un’immagine e per raccogliere informazioni. Come è normale faccia uno stato. Può non piacere, ma non è che noi in Libano o in Africa facciamo diversamente.

  • Alberto ha detto:

    Ad ogni occasione ci confermiamo un popolo di voltagabbana: davvero imbarazzante.

  • Ivan ha detto:

    Col senno di poi Gori non ha nulla da dire ai bergamschi sulla vicenda Coivid?? Questi personaggi sono veramente senza vergogna.

  • Willy ha detto:

    Lo vada a raccontare ai magistrati il sig Gori così magari ci scappano anche un po’ di domande sul suo operato x la Zona Rossa In Valle Seriana ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
A 3 anni e mezzo dalla chiusura della vecchia passerella...