info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > 1,5 milioni di euro all’aeroporto di Bergamo per le perdite causate dal Covid
Aeroporto di Bergamo, Cronaca Bergamo

1,5 milioni di euro all’aeroporto di Bergamo per le perdite causate dal Covid

10 milioni di euro a sostegno degli aeroporti lombardi colpiti dalla crisi Covid. 1,5 milioni andranno all'aeroporto di Bergamo.

La Regione Lombardia ha stanziato 10 milioni di euro per sostenere gli aeroporti di Malpensa, Linate e Orio al Serio, colpiti dalla riduzione del traffico passeggeri in seguito alla crisi covid. Lo stabilisce una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. I fondi sono destinati ai gestori dei 3 aeroporti lombardi di interesse nazionale appartenenti alle reti TEN-T, ovvero SEA per Malpensa e Linate e SACBO per Orio al Serio.

All’aeroporto di Bergamo 1,5 milioni di euro

I fondi sono erogati a sostegno dei costi fissi non coperti da ricavi. Il contributo di 10 milioni di euro è stato ripartito tra i due gestori aeroportuali in maniera proporzionale ai costi non coperti da utili, prevedendo quindi un finanziamento di 8,5 milioni di euro per SEA e 1,5 milioni di euro per SACBO.

“La Regione – ha detto l’assessore Terzi – mette in campo un consistente finanziamento per aiutare il sistema aeroportuale lombardo, in modo da contribuire a ristorare le perdite subite in due anni di pandemia. Nel 2020 e nel 2021 i nostri aeroporti hanno perso fino a oltre il 90% del traffico passeggeri rispetto all’epoca pre-Covid, a causa delle restrizioni che hanno fortemente inciso sul trasporto aereo”.

“Nonostante la Regione – ha proseguito Terzi – non abbia una competenza diretta sul settore, abbiamo comunque voluto stanziare queste risorse significative. Gli aeroporti delle reti TEN-T rappresentano un fondamentale motore di sviluppo per la Lombardia. E anche durante il periodo pandemico hanno continuato a investire, dimostrandosi in grado di affrontare nuove sfide con efficienza ed entusiasmo. I tre principali scali lombardi – ha concluso Terzi – sono la porta d’accesso della nostra terra e un vettore importantissimo per la nostra economia e il nostro turismo. Per questo Regione non fa mancare il suo sostegno concreto”.

Una porta d’ingresso per i turisti

“Si tratta – ha spiegato l’assessore regionale al Turismo, Marketing territoriale e Moda, Lara Magoni – di sostegni importanti per tre grandi aeroporti italiani. L’aeroporto è la porta d’ingresso privilegiata per il turista che vuole visitare la nostra regione. Purtroppo, la pandemia ha fatto crollare il flusso di viaggiatori, specialmente quelli dall’estero. Con questa consapevolezza, nel 2021, ho sottoscritto accordi di collaborazione con i gestori degli aeroporti, partner ideali per la promozione internazionale del brand inLombardia. Ora bisogna ripartire con maggior voglia ed entusiasmo di prima. Dobbiamo puntare su servizi efficienti, infrastrutture all’avanguardia ed una proposta turistica allettante. Gli aeroporti fungono da volàno formidabile per il turismo dei nostri territori. L’impegno di Regione Lombardia è concreto nel sostenere queste strutture strategiche dopo un lungo periodo di difficoltà”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
No alla violenza sulle donne, nasce il "Team no violence"...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!