info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Inaugurata a Cazzano la nuova casetta dell’acqua
CAZZANO SANT'ANDREA, Cronaca

Inaugurata a Cazzano la nuova casetta dell’acqua

Inaugurata sabato 2 aprile a Cazzano S. Andrea la nuova casetta dell'acqua

Un nuovo servizio, utile ai cittadini e soprattutto all’ambiente. E’ stata inaugurata sabato 2 aprile a Cazzano S.Andrea la nuova Casetta dell’Acqua, installata nel parcheggio antistante il Parco Comunale Cà Manì (via Aldo Moro, angolo via Tacchini). Si tratta di un’iniziativa portata avanti dall’Amministrazione Comunale in collaborazione con Aqva Gold. A far gli onori di casa c’erano il sindaco Sergio Spampatti con gli assessori Fabrizio Moretti e Giorgio Carrara. Il parroco don Egidio Rivola ha impartito la benedizione.

“Utilizzando questo servizio – ha spiegato –  i cittadini avranno un risparmio economico importante ma soprattutto potremo tutti insieme contribuire alla salvaguardia dell’ambiente, grazie alla riduzione delle bottiglie di plastica che per la produzione, il trasporto e lo smaltimento hanno un impatto ambientale notevole. L’acqua che verrà erogata sarà a km zero in quanto proviene dal nostro acquedotto e sarà opportunamente microfiltrata e privata del cloro, così da poter bere l’acqua delle nostre montagne in sicurezza e godere delle sue riconosciute proprietà”.

In Val Gandino presenti già due impianti della ditta Aqva Gold

L’impianto, installato negli ultimi giorni, è gestito dalla ditta Aqva Gold, che in Val Gandino già propone analoghi impianti a Peia e Leffe, installati nel 2014. Il costo (sia per l’acqua naturale che per quella frizzante) sarà di 0,05 euro al litro, pagabili con semplici monetine o tessera ricaricabile (acquistabile direttamente alla Casetta al costo di 2,50 euro) oppure con la app SelfBlue 2.0 scaricabile sullo smartphone e nella quale accumulare un credito scalare senza scadenza. La tessera e la App possono essere utilizzate su tutti gli impianti Aqva Gold.

“La nostra speranza – aggiunge il primo cittadino –  é che la Casetta possa diventare anche un luogo di socializzazione ed incontro come avveniva per i nostri antenati che intorno alle fontanelle pubbliche si ritrovavano. Oggi i tempi sono cambiati ma la voglia di stare insieme rimane in tutti noi e creare luoghi piacevoli di incontro nel nostro paese è importante. La nostra amministrazione crede molto nel valore educativo, sociale ed economico di questa iniziativa e siamo convinti che possa sensibilizzare tutti sul tema delle risorse idriche della terra che oggi paiono illimitate (almeno nel mondo occidentale) ma che in un prossimo futuro potranno diventare contingentate”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Con "Fragile fragile" la cantante Elena Cattaneo corona il suo...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!