info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Sesso in cambio del posto fisso, condannato ristoratore della Val Seriana
Cronaca

Sesso in cambio del posto fisso, condannato ristoratore della Val Seriana

Aveva violentato nel 2017 una dipendente in cambio del posto fisso, ristoratore 47enne condannato a 6 anni e mezzo e al risarcimento di 45mila euro

Confermata dalla Suprema Corte di Cassazione la condanna di sei anni e mezzo nei confronti di un ristoratore della Valle Seriana, P.R. 47 anni, che nel 2017 aveva violentato una sua dipendente in cambio del posto fisso. L’uomo nei tre gradi di giudizio precedenti si era difeso dichiarando che si sarebbe trattato di “Un gesto occasionale”, in quanto si era sempre ritenuto “Un uomo onesto e rispettoso”.

La donna, dopo l’episodio, era stata ricoverata in ospedale per due mesi, poi sostenuta dalle assistenti sociali. La Cassazione ha inoltre confermato il risarcimento del danno con una stima di 45mila euro.

Tutti i diritti riservati ©

10 Commenti

  • Tom ha detto:

    Nessun perdono per atti/gesti terribili di questo tipo.
    Chi violenta, non va perdonato. Mai!

  • Alberto ha detto:

    Con le dovute differenze, è un pò come fa lo stato (minuscolo obbligato) quando ti dice: “O ti fai punturare o non lavori”. Stesso metodo mafioso.

  • Emilio Oprandi ha detto:

    Errore imperdonabile

  • pezzoli ferrante ha detto:

    sarebbe interessante sapere chi è ma in italia tutto è privato

    • Tom ha detto:

      Vai in pagina Facebook qui di Valseriananews, qualcuno ha provveduto giustamente a citare il nome del “galantuomo” in questione nei commenti all’articolo…

  • pezzoli ferrante ha detto:

    su facebook non sono riuscito a trovarlo ma possibile che non si possa sapere chi è questo individuo che poverino è un brava persona e pratica il sesso con le dipendenti solo occasionalmente. se lo sapete fatemelo sapere. grazie

  • Ringo ha detto:

    Conoscendo il tipo, non penso sia andata proprio così. La vedo esagerata. Auguri per un cambiamento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Venerdì a Gazzaniga i funerali della coppia morta in Valle...