info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > L’ultimo abbraccio di Gazzaniga a Giampietro e Maria Luisa
Cronaca, GAZZANIGA Media Valle

L’ultimo abbraccio di Gazzaniga a Giampietro e Maria Luisa

A Gazzaniga il funerale di Giampietro Beltrami e Maria Luisa Bonomi. Disposta una consulenza cinematica: due gli indagati

In tantissimi questo venerdì pomeriggio hanno partecipato al funerale di Giampietro Beltrami e Maria Luisa Bonomi, marito e moglie di Gazzaniga che hanno perso la vita nel tragico incidente di Pasquetta in Valle Rossa. Le due bare hanno raggiunto la chiesa parrocchiale di Gazzaniga dalla limitrofa chiesetta di San Giuseppe dove era stata allestita la camera ardente. Oltre alla figlia e ai parenti, la chiesa era gremita da amici e conoscenti che hanno voluto portare l’ultimo saluto ad una coppia stimata da tutti.

Schianto a Bianzano, serve una consulenza cinematica: due indagati

Nel frattempo continuano le indagini su quanto accaduto nel pomeriggio di Pasquetta lungo la strada provinciale della Valle Rossa in comune di Bianzano: il pm Carmen Santoro disporrà una consulenza cinematica per chiarire la dinamica dell’incidente stradale. La prima moto a scontrarsi con l’autovettura non è stata quella guidata dalla coppia rimasta vittima dell’incidente, bensì la Kawasaki con a bordo un’altra coppia di amici, anch’essi feriti (la donna è la più grave ancora oggi in terapia intensiva). Beltrami e la moglie erano secondi nella comitiva, a bordo di uno scooter Kymco: l’uomo si è incastrato sotto la Ford, che ha preso fuoco così come la moto, mentre Maria Luisa Bonomi è scivolata più avanti ma l’urto non le ha lasciato scampo ed è morta poco dopo nonostante i primi tentativi di rianimazione. Più indietro una terza coppia di amici in sella a una motocicletta, anche loro rimasti feriti.

Dalle testimonianze raccolte non sarebbero emersi racconti circa sorpassi azzardati, ma gli inquirenti vogliono chiarire cosa è avvenuto nel momento del primo impatto per questo è stato aperto un fascicolo per omicidio stradale in cui sarebbero stati iscritti i nomi dei guidatori dell’auto e della Kawasaki.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Anselmo Campa è l'imprenditore 56enne trovato morto in casa a...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!