info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Accudire al meglio un cucciolo di cane partendo dal cibo
Cronaca

Accudire al meglio un cucciolo di cane partendo dal cibo

Accudire al meglio un cucciolo di cane partendo dal cibo

Nei primi mesi di vita di un cucciolo, lo svezzamento rappresenta una fase molto delicata e fondamentale, in quanto determinerà la sua relazione con il cibo, incidendo sul suo modo di digerire ed assimilare i cibi; è necessario dunque, che tale processo avvenga in un modo tranquillo e naturale. Lo svezzamento nei cuccioli di cane, è paragonabile a quello dei bambini e rappresenta il normale passaggio dal cibo liquido a quello semi – solido, fino ad arrivare all’alimentazione solida vera e propria. Tale passaggio è fondamentale ed importante per evitare traumi e gravi conseguenze sullo stato di salute del cucciolo.

Entro il secondo anno di vita un cucciolo deve essere svezzato, in base anche allo sviluppo dell’apparato gastrointestinale del cane. Se il cucciolo viene invece allattato naturalmente dalla propria madre, sarà lei stessa a dover iniziare lo svezzamento.

Nel momento in cui iniziano a crescere i primi dentini, la mamma non riesce ad allattare facilmente; i cuccioli saranno poi incuriositi nel vedere la mamma cibarsi di alimenti nuovi, così inizieranno ad annusarli ed a provarli, iniziando, a piccoli passi, il movimento della masticazione. Se saremo noi invece a doverci prendere cura di un cane cucciolo, dovremo essere bravi a svezzarli

Lo svezzamento si divide in diverse fasi. La prima inizia all’incirca nella quarta settimana e gli si fornisce del cibo morbido, magari impastato con del latte, preferibilmente privo di lattosio, per essere altamente digeribile. La seconda fase è quella in cui si passa da cibi semi liquidi a quelli solidi, momento in cui i cuccioli devono imparare a masticare, per cui si ciberanno di omogeneizzati. In questa fase è consigliabile non eliminare del tutto l’allattamento, che sia esso materno o artificiale.

Nelle prime settimane di vita i cuccioli devono cibarsi ogni tre ore, anche di notte e le dosi sono di circa 30 ml di latte per ogni cento grammi di peso del cucciolo. Nella fase dello svezzamento bisogna controllare la crescita del cucciolo e dai quattro mesi di vita, devono iniziare a mangiare tre volte al giorno. Giunti al sesto mese, bisogna dare loro da mangiare due volte al giorno, mantenendo sempre gli stessi orari.

Risulta essere importante somministrare al proprio cucciolo tutti i nutrienti fondamentali, essenziali per una giusta crescita. I nutrienti necessari a tale scopo sono i grassi, le vitamine, le proteine, i carboidrati e le vitamine, tutti ripartiti nella giusta dose. Il marchio Amusi propone cibi utili allo svezzamento, tra cui anche crocchette per cani cuccioli con all’interno tutti gli ingredienti fondamentali ad una giusta crescita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Entro il mese di maggio la Conferenza Stato Regioni sarà...