info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Con il Covid persi 6mila posti di lavoro in bergamasca, nel 2021 recuperato solo il 50%
Cronaca

Con il Covid persi 6mila posti di lavoro in bergamasca, nel 2021 recuperato solo il 50%

Con il Covid persi 6mila posti di lavoro, nel 2021 recuperato solo il 50%. In crescita l'occupazione femminile

Dai dati della Camera di Commercio di Bergamo emerge che dopo un 2020 particolarmente difficile (che ha visto la perdita di 6mila posti di lavoro) il mercato del lavoro bergamasco, spinto nel 2021 da un forte incremento della produzione industriale e artigianale e dell’aumento del fatturato nei servizi, recupera solo il 50 % dell’occupazione persa. Mancano all’appello ancora tremila posti di lavoro rispetto al 2019.

“Riteniamo positivo che la crescita riguardi l’occupazione femminile – ha commentato Danilo Mazzola, CISL Bergamo – mentre sarà da valutare con attenzione come la crescita del 2021 si evidenzi esclusivamente nel mondo del lavoro indipendente. Decisamente positiva la diminuzione nel 2021 degli inattivi (meno 5mila unità rispetto al 2020), che rimangono comunque superiori di 4mila unità rispetto al 2019”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Riorganizzazione Cotonificio Albini, accordo raggiunto tra azienda e sindacati. Incentivi...