info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > 30 km per una ricetta medica: a Castione la gente rinuncia a curarsi – video
CASTIONE DELLA PRESOLANA, Cronaca

30 km per una ricetta medica: a Castione la gente rinuncia a curarsi – video

Senza due medici di famiglia sui tre previsti e senza Continuità assistenziale diurna, la questione sanitaria a Castione della Presolana è diventata insostenibile

Senza due medici di famiglia sui tre previsti e senza Continuità assistenziale diurna, la questione sanitaria a Castione della Presolana è diventata insostenibile. Le persone si sentono abbandonate a sé stesse, non avendo un medico a cui fare riferimento e trovandosi costrette, dopo la decisione del 30 giugno scorso di ATS Bergamo di disattivare la CAD, a chiamare un call center (con disponibilità due ore al mattino) e a ritirare le ricette (anche di farmaci salvavita) a 30 km distanza. Come ad esempio da medici nei comuni di Cene, Nembro e Selvino.

Ieri, martedì 12 luglio, il consiglio regionale ha approvato una mozione del consigliere regionale del PD Jacopo Scandella (leggi qui) che prevede il rifinanziamento da parte di Regione Lombardia e il ripristino del servizio di Continuità assistenziale diurna. Ma ad oggi, a Castione della Presolana, da ATS Bergamo non è arrivata alcuna novità. In questa intervista l’assessore Fabio Migliorati esprime tutta la preoccupazione per le persone che stanno rinunciando a curarsi e chiede agli enti preposti un intervento tempestivo.

A Castione la gente rinuncia a curarsi – video

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
A Leffe da giovedì 14 a domenica 17 luglio 4...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!