info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cultura > “Il Grande Sentiero”: a Gorno tre proiezioni cinematografiche dedicate alla natura e alla montagna
Cultura, GORNO Alta Valle

“Il Grande Sentiero”: a Gorno tre proiezioni cinematografiche dedicate alla natura e alla montagna

Al via questa sera a Gorno la rassegna cinematografica "Il Grande Sentiero": alle 21 la proiezione del film “Lunana, il viaggio alla fine del monto”

Nell’ambito della rassegna Il Grande Sentiero 2022, Gorno ospita tre proiezioni che raccontano i viaggi in quota o fino al centro della Terra, avventure e conquiste. Attraverso il cinema, si vivranno emozioni, fatiche, passioni che spingono a riappropriarsi della natura e della montagna, per riscoprire luoghi perduti e imperfetti nella loro autentica bellezze.

Le proiezioni

Mercoledì 24 agosto, ore 21:00
Lunana, il viaggio alla fine del monto” di Pawo Choyning Dorji
(Bhutan, 2019, 110′)

Trama: in lotta con la professione che si è scelto, Ugyen è deluso dall’apprendere che per il suo ultimo anno di tirocinio verrà mandato in una scuola di Lunana, nel Bhutan settentrionale, dove si giunge dopo sette giorni di duro cammino a piedi. L’alta quota e la mancanza delle cose più elementari spingerebbero Ugyen ad andare via appena arrivato ma in breve i bambini del posto cercano di conquistarlo. Non hanno però molto tempo a disposizione: Ugyen dovrà prendere una decisione prima che l’arrivo del gelido inverno lo blocchi sull’Himalaya.

Giovedì 1 settembre, ore 21:00
Il buco” di Michelangelo Frammartino
(Italia, 2021, 93′)

Trama: nell’agosto del 1961, i giovani membri del Gruppo Speleologico Piemontese, già esploratori di tutte le cavità del Nord Italia, cambiano rotta e puntano al Sud, nel desiderio di esplorare altre grotte sconosciute all’uomo, immergendosi nel sottosuolo di un Meridione, che tutti stanno abbandonando. Qui, nel Pollino, in Calabria, questi giovanissimi speleologi, calandosi nel buio della terra, scopriranno la seconda grotta più profonda del mondo, l’Abisso di Bifurto. Questo film è la storia della loro straordinaria impresa.

Venerdì 9 settembre, ore 21:00
Le terre alte” di Andrea Zambelli, Andrea Zanoli
(Italia, 2008, 87′).

Trama: un anno di vita attraverso tutto l’arco alpino, dal disgelo all’arrivo dell’inverno, attraverso gli occhi, i gesti e le riflessioni di tre personaggi: Virginie, Marcel e Valentin. Lontani dallo stereotipo dell’uomo di montagna, le figure che seguiremo sono espressione di una tendenza contemporanea, resistente e alle volte innovativa, di vivere e lavorare sul territorio alpino. Un ruralismo ritorno è per loro al tempo stesso una scelta politica e spirituale.

Tutte le proiezioni si svolgeranno presso l’Area Feste di Gorno, in via sant’Antonio in località Villasio. Anche in caso di maltempo.
INGRESSO GRATUITO

Le proiezioni sono realizzate in collaborazione con Laboratorio 80, nell’ambito della rassegna “Il Grande Sentiero 2022”.

In occasione delle tre serate ci sarà la possibilità di immergersi nella cultura e nella storia mineraria del borgo di Gorno con attività organizzate prima delle proiezioni:

– Visita guidata al sito minerario di Costa Jels
Ritrovo alle ore 17:30 presso Piazzale Bersaglieri a Gorno.
Costo € 8,00 a persona.
Obbligatorio avere scarpe da trekking e kway.

– Visita guidata al Museo delle Miniere
Ritrovo alle ore 20:00 presso Piazzale Bersaglieri a Gorno.
Costo € 5,00 a persona.

Prezzo convenzionato per visita al sito minerario e museo € 10,00 a persona.

Prenotazione alle visite guidate obbligatoria al sito (pagamento in loco): www.ecomuseominieredigorno.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Dopo 3 anni di pausa forzata torna a Casnigo la...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!