Alpinità fa rima con solidarietà. Questo quanto emerge dai dati del “Libro verde della solidarietà 2014” pubblicato dall’Associazione Nazionale Alpini; all’interno, pagine e pagine di dati relativi alle 81 sezioni di cui si compone l’associazione. E Bergamo si dimostra, ancora una volta, la Sezione di riferimento con oltre 300.000 ore lavorate e quasi 1 milione di euro devoluti.

“Non è certo il caso di fare delle classifiche – ha commentato Carlo Macalli, presidente della sezione ANA di Bergamo – ognuno da quello che può, in pieno spirito di volontariato e solidarietà. Di sicuro ci riempie di orgoglio sapere che la nostra Sezione, con il fondamentale contributo di tutti i nostri 275 Gruppi, sia riuscita a fare questo grande sforzo nonostante il periodo di crisi. La stessa cosa vale all’interno della Sezione: nessuna graduatoria di merito, non c’è un Gruppo primo ed uno ultimo. Come già detto ogni Gruppo, ogni Alpino da ciò che può al momento. E ne siamo fieri. L’invito esteso a tutti, ovviamente, è di fare ancora di più, impegnandoci maggiormente. Non tanto per noi quanto per la nostra comunità”.

Nel dettaglio, i 38 comuni della Valle Seriana hanno portato in dote nel 2014 quasi il 10% del totale delle ore lavorate (27.558, per l’esattezza) ed oltre 80.000 euro (83.373).

Pur senza fare classifiche, il Gruppo più “operoso” è stato quello di Albino con 3.465 ore lavorate mentre il più generoso l’anno scorso è stato il Gruppo di Gorno con 11.700 euro.

“Nella stima dei dati – ha spiegato Macalli – occorre tenere presente della realtà di ogni singolo Gruppo. Ci sono Gruppi Alpini più numerosi, quelli con più persone specializzate in opere edili, i Gruppi in grandi comunità e quelli in paesi più piccoli; quelli, infine, che riescono nelle raccolte fondi. Insomma, siamo una “famiglia” molto variegata nella quale ognuno fa la propria parte, con l’obiettivo comune e condiviso del volontariato e della solidarietà. Tutto qui”.

Una chiusura che testimonia tutta la modestia di un’associazione che è tanto restia a parlare dei propri successi quanto è attiva ed efficace nel lavorare per raggiungerli. “Se fai del bene, scrivilo sulla neve” è un ritornello ripetuto frequentemente dagli Alpini; è un motto che ne caratterizza l’attività quotidiana e ne diventa stile di vita. Per terminare, non possiamo a questo punto che rifarci ad un altro motto: diamo a Cesare quel che è di Cesare, assieme al ringraziamento per tutto il lavoro svolto dai nostri Alpini.

 

Daniele Bernabei

 

TABELLA CON LE ORE LAVORATE E SOLDI DEVOLUTI PER GRUPPO IN ORDINE ALFABETICO

 

Comune

Ore lavorate

Comune

Euro

Albino

3465

Albino

5.390

Alzano Lombardo

1164

Alzano Lombardo

8.310

Ardesio

595

Ardesio

50

Aviatico

75

Aviatico

900

Casnigo

50

Casnigo

5.395

Cazzano S. Andrea

50

Cazzano S. Andrea

850

Cene

249

Cene

3.353

Cerete

200

Cerete

1.210

Clusone

1940

Clusone

4.125

Fino del Monte

1055

 

 

Fiorano al Serio

214

Fiorano al Serio

40

Gandellino

177

Gandellino

870

Gandino

78

 

 

Gazzaniga

166

Gazzaniga

295

Gorno

1000

Gorno

11.700

Leffe

95

Leffe

1.335

Nembro

2405

Nembro

7.620

Oneta

790

Oneta

4.430

Onore

158

Onore

1.950

Parre

2302

Parre

4.120

Piario

500

Piario

150

Ponte Nossa

272

Ponte Nossa

100

Pradalunga

754

Pradalunga

2.375

Premolo

83

Premolo

50

Ranica

547

Ranica

1.965

Rovetta

1223

Rovetta

640

Selvino

1469

Selvino

1.000

Songavazzo

122

Songavazzo

500

Valbondione

1455

Valbondione

700

Valgoglio

330

Valgoglio

5.300

Vertova

2040

Vertova

3.050

Villa di Serio

2040

Villa di Serio

5600

Villa d’Ogna

495

 

 

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.