Il carismatico Michael Fassbender è Steve Jobs, genio co-fondatore della Apple, celebre azienda informatica ormai conosciuta in tutto il mondo. La pellicola si focalizza su tre snodi fondamentali della sua carriera: le presentazioni di Macintosh (1984), NeXT computer 1980 e iMac 1990 ad essere narrata non è la presentazione dei prodotti in sé, ma ciò che è accaduto prima che Jobs andasse “in scena”.

Ne emerge una personalità dalle mille sfaccettature, visionario ed innovatore, decisamente determinato ma al limite della troppa sicurezza nei propri mezzi, scontroso nei confronti della donna che lo accusa di non riconoscere la paternità di sua figlia. Danny Boyle e l’ottimo lavoro del cast secondario (Winslet e Rogen ottimi) confeziona una pellicola decisamente godibile ed affascinante allo stesso tempo, maneggiando magistralmente quell’arma a doppio taglio quali sono i film biografici. Promosso.

 

TITOLO: Steve Jobs

GENERE: Biografico

REGIA: Danny Boyle

CAST PRINCIPALE: Michael Fassbender, Kate Winslet, Seth Rogen, Jeff Daniels

ANNO: 2015

DURATA: 122 min

VALUTAZIONE: 7,5/10

IMPEGNO RICHIESTO: Medio

CURIOSITA’: Solamente due sequenze del film sono girate in esterno

QUOTE: “Uno strumentista suona uno strumento, ma il direttore d’orchestra suona l’orchestra. Tu sei uno strumentista, il più bravo, seduto qui davanti. Ma sono io a suonare l’orchestra”.

 

Rubrica a cura di Thomas Poletti – silenzioinsala.tumblr.com

 

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.