info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Da Valgoglio alla cima del monte Madonnino
Cronaca, LA GUIDA DEL CUORE

Da Valgoglio alla cima del monte Madonnino

Pronti per una nuova escursione nelle splendide Orobie bergamasche alla scoperta del monte Madonnino. In questa nuova uscita della “Guida del cuore”, la rubrica dedicata all’escursionismo, vi porteremo sulla cima […]

Pronti per una nuova escursione nelle splendide Orobie bergamasche alla scoperta del monte Madonnino.

La vista sul Pizzo del Diavolo di Tenda dalla cima del Madonnino

In questa nuova uscita della “Guida del cuore”, la rubrica dedicata all’escursionismo, vi porteremo sulla cima del monte Madonnino, che con i suoi 2501 metri, svetta sulla conca del Calvi a confine fra la Val Seriana e la Val Brembana.

Un’escursione nel complesso facile ma che richiede un buon allenamento. Diversi sono i percorsi che conducono alla vetta, noi abbiamo scelto di raggiungerla partendo da Valgoglio risalendo il laghi Succotto e Cernello.

Raggiunta la frazione Bortolotti, si parcheggia e si risale lungo la strada carreggiata seguendo la condotta dell’acqua. Dopo 10 minuti si entra nel bosco e lo si risale verso destra per poi riprendere la strada. Usciti dal bosco, si arriva ad un bivio con evidenti segnaletiche, si può seguire sia a destra che sinistra in direzione lago Cernello. Noi abbiamo proseguito verso destra, il sentiero e meno ripido e si alza in quota più costantemente.

La cima del Madonnino

Arrivati al rifugio Cernello (2h/2h 30′), si prosegue verso destra sino al crinale. Qui il percorso diventa un pò più impegnativo, occorre prestare attenzione su alcuni passaggi aerei in cresta ma non ci sono punti particolarmente difficili. La cima è sempre davanti a noi ma con un buon allenamento la si può raggiungere in poco più di 1h e 15′ dal rifugio.

Per la discesa consigliamo il percorso di risalita.

Un itinerario adatto per una prima uscita stagionale che richiede un buon allenamento (3h30’/ 4 h per raggiugnere la vetta) ma senza grandi difficoltà. La vista spazia dall’alta Val Brembana alle cime più imponenti delle Orobie.

Clicca sulle foto per ingrandirle.

Tutti i diritti riservati ©

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Un altro incidente nella notte tra venerdì e sabato in...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!