Domenica 22 ottobre torna in Bergamasca la Cavalcata delle Valli orobiche, organizzata dal Motoclub Bergamo. In Valle Seriana i centauri arriveranno dal passo di Zambla, percorrendo Valle del Riso e Val Gandino. Strade aperte al traffico, a Casnigo sosta con prodotti tipici.

Prende il via domenica 22 ottobre alle 10 preso il Centro Commerciale “Due Torri” di Stezzano la “Cavalcata Stradale” organizzata dal Motoclub Bergamo, ideale evoluzione della storica “Cavalcata delle Valli Orobiche” nata nel 1961. L’idea fu di Fulvio Maffettini che ideò una gara di regolarità non per i soliti piloti, ma per tutti gli uomini ombra che lavoravano dietro le quinte. La gara era aperta a tutti: cronometristi, addetti ai controlli, responsabili di percorso, meccanici, direttori sportivi ed a tutti gli appassionati e soci del Moto Club Bergamo. Incontrò il favore di tutti ed entrò stabilmente nel calendario delle manifestazioni sportive del Club chiudendo l’annata sportiva.

Inizialmente la Cavalcata era una manifestazione novembrina per soli enduristi mentre in seguito si decise di allargare a tutte le categorie di motociclisti la partecipazione, con percorsi ben differenziati. Ad ogni specialità fu destinato un percorso ideale, con partenze in punti diversi ma con un unico arrivo per formare un insieme di piloti e di mezzi diversi unico al mondo. Dal 2005, grazie alla voglia di mantenerla in vita dell’ ex campione Sandro Dall’Ara, la manifestazione viene proposta in versione stradale e in seguito, dal 2007, è stata anticipata al più mite mese di ottobre.

Il percorso dell’edizione 2017 prevede come detto la partenza da Stezzano alle 10, direzione Valle Brembana. Le strade saranno regolarmente aperte al traffico, per cui il Moto Club Bergamo raccomanda prudenza e buonsenso a tutti i partecipanti. In rapida successione si raggiungeranno Zogno, San Pellegrino Terme, Dossena e Zambla, da dove si scenderà attraverso la Valle del Riso. Successiva ascesa a Casnigo, dove grazie alla collaborazione del Motoclub Valgandino sarà allestito il ristoro intermedio. Una sosta “enogastronomica” particolarmente curata, che prevede prodotti a base di Mais Spinato di Gandino, formaggi di capra e salumi delle aziende agricole casnighesi, bevande calde preparate con la collaborazione dell’Associazione Fanti di Gandino.

La parata di motocicli, scooter, enduro, trial e moto da strada proseguirà poi verso Gandino (passaggio in centro storico) e la forcella di Peia, con discesa verso Ranzanico, Endine Gaiano, Riva di Solto, Tavernola, Parzanica, Vigolo, Sarnico e ritorno a Stezzano. Informazioni ed iscrizioni (euro 20) sono disponibili sul sito www.motoclub.bergamo.it.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.