Dopo la perturbazione di domenica, che ha interessato l’alta Val Seriana con neve fino a 1600 metri, a inizio settimana continua il tempo instabile con temperature contenute.

La neve di questa mattina a 1700 metri al rifugio Vodala a Gromo

La stagione autunnale, dopo un lungo riposo, si è risvegliata nello scorso fine settimana. L’Alta pressione finalmente si è fatta in disparte, e così, dopo una lunga assenza, le perturbazioni atlantiche sono riuscite a giungere sino alla nostra Provincia con pioggia scesa per l’intera giornata di domenica.

In Val Seriana è arrivata anche la neve: dapprima sopra i 2000 metri, poi entro la serata un manto bianco ha coperto le montagne fino a 1500/1600 metri di quota.

Ad inizio settimana avremo ancora condizioni instabili, con qualche apertura soleggiata solo tra mercoledì 8 e giovedì 9 novembre. Saranno precipitazioni per lo più deboli, mentre la neve si fermerà sopra i 1500 metri.

Le temperature saranno molto ridotte rispetto ai giorni scorsi, con le massime attorno ai 8-10°C e le minime tra 4-5°C (temperature stimate per la località di Leffe). Venti deboli variabili.

Attendibilità Previsionale: 70% – media.

Clicca sulle foto per vedere la situazione di questa mattina dalle webcam sul Monte Pora, al rifugio Curò verso il lago del Barbellino e al rifugio Vodala a Gromo.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.