Ponti della pista ciclo pedonale usurati e pericolanti: chiuso anche quello tra Gazzaniga e Cene.

Con un’ordinanza comunale datata 18 settembre il comune di Gazzaniga ha disposto la chiusura del ponte che porta a Cene lungo il tratto della pista ciclo pedonale a partire da oggi, giovedì 20 settembre, fino a data da definirsi.

“Abbiamo preso questa decisione – spiega Mattia Merelli, sindaco di Gazzaniga – congiuntamente con il sindaco di Cene Giorgio Valoti perché il ponte che costeggia la strada provinciale versa in pessime condizioni. Già nei mesi scorsi, fatte le opportune verifiche con tecnici e ingegneri, erano stati messi dei rinforzi sotto la struttura portante ma ora la situazione è arrivata al limite e non possiamo rischiare che qualcuno di faccia male”.

Il ponte in questione, lungo circa 50 metri, fa parte dei ponti della “vecchia guardia” della pista ciclabile, ovvero quelli costruiti in legno e posizionati tra i 15 e i 12 anni fa. Come quello di Fiorano al Serio nella zona della Buschina (chiuso ieri – leggi qui) e come quello di Vertova; tutti ponti che oggi sono usurati dal tempo e dalle interperie.

“Ci vuole più coraggio a chiuderli che a tenerli aperti – continua Merelli -. Bisogna accettare che questi ponti, costruiti con una logica ambientalista, hanno una durata e che ora è giunto il momento di sostituirli o di fare lavori di manutenzione straordinaria, insostenibili per i singoli comuni. Non abbiamo mai chiesto fondi alla Comunità Montana e abbiamo sempre svolto le opere di manutenzione mettendoci del nostro ma ora la situazione è insostenibile”.

“Col ponte chiuso – conclude Merelli – faremo ulteriori verifiche poi decideremo il da farsi anche per mettere in sicurezza soprattutto i pedoni”.

Non è invece stato chiuso il ponte tra Vertova e Colzate che presenta diverse travi marcite tra cui una spezzata segnalata con un cartello.

La trave spezzata del ponte di Vertova

Altre travi che stanno marcendo

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.