Chiuso l’ultimo locale pubblico della frazione di Barzizza di Gandino: a Barzizza addio al Capriccio. “Un’esperienza di vita”.

Lo staff del Capriccio

Era l’ultimo locale pubblico presente nella frazione di Barzizza, 800 abitanti alle pendici del monte Farno in comune di Gandino: dall’inizio di marzo ha cessato la propria attività il Bar Pizzeria Capriccio, gestito dai coniugi William Bonetti e Valentina Lazzarini, entrambi trentatreenni.

Il locale, situato in piazza Duca d’Aosta a pochi passi dalla parrocchiale di San Nicola, era un tempo “Bar Gasparino” e rappresenta un pezzo di storia della comunità, che sino al 1927 era comune autonomo. Il mancato rinnovo del contratto di affitto da parte dei titolari dello stabile ha chiuso ogni possibilità di prosecuzione dell’attività, nonostante centinaia di clienti abbiamo mostrato interesse e rammarico per la chiusura di un punto di ritrovo fondamentale. Aperto sin dagli inizi del ‘900, il locali è entrato di diritto nella storia di Barzizza: qui, per esempio, è tradizione consumare la trippa in occasione della festa patronale, molto sentita, di San Nicola.

Su alcuni gruppi social locali sono addirittura circolate proposte per raccolte firme e petizioni pubbliche, e non è mancato addirittura chi ha ipotizzato un acquisto condiviso dello stabile, per consentire al Capriccio di continuare a vivere. Nella frazione resta ora soltanto un minimarket, dopo che negli anni hanno chiuso un vicino locale (la Locadèla), il ristorante La Rocca e l’Albergo Makalè della famiglia Spampatti.

Valentina ed William Bonetti, insieme a tutto lo staff (compresi i figli piccoli che di fatto al Capriccio sono nati) hanno organizzato una serata di saluti, offrendo un ultimo assaggio (“dovevamo finire le scorte”) delle specialità della casa ed un brindisi pieno di gratitudine. Hanno affidato ad un messaggio il proprio ringraziamento.

“Vogliamo dedicare un abbraccio ed un grosso Grazie a tutta la comunità di Barzizza che ci ha ospitato e supportato, a chi ci ha accompagnato in questi dieci anni facendoci crescere giorno dopo giorno, a chi  prendendo un caffè ci ha dato in cambio un sorriso, a tutti i clienti che  clienti non sono più ma restano grandi amici e a chi (come noi) ci ha creduto fino all’ultimo e si è rassegnato con tristezza. Più che un’esperienza di lavoro, è stata un’esperienza di vita”. In passato Valentina ed William hanno vissuto per due anni Spagna, condividendo un’attività di ristorazione. Il futuro? E’ tutto da scrivere, perché competenza e amicizia non sono mai soltanto… un capriccio.

Tutti i diritti riservati ©

Articoli correlati

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.