info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Attenzione alle donne, Papa Giovanni XXIII al top
BERGAMO, Cronaca

Attenzione alle donne, Papa Giovanni XXIII al top

Ancora 3 bollini rosa al Papa Giovanni XXIII per l’attenzione alle donne. L’ospedale ottiene il riconoscimento per il sesto anno di fila. Attenzione alle donne a 360 gradi: l’ospedale Papa Giovanni XXIII ha ricevuto da Fondazione Onda, per il sesto anno consecutivo, 3 Bollini Rosa sulla base di una scala da uno a tre, per […]

Ancora 3 bollini rosa al Papa Giovanni XXIII per l’attenzione alle donne. L’ospedale ottiene il riconoscimento per il sesto anno di fila.

Attenzione alle donne a 360 gradi: l’ospedale Papa Giovanni XXIII ha ricevuto da Fondazione Onda, per il sesto anno consecutivo, 3 Bollini Rosa sulla base di una scala da uno a tre, per il biennio 2020-2021.

I Bollini Rosa sono il riconoscimento che Fondazione Onda, l’Osservatorio nazionale sulla salute della donna da sempre impegnata sul fronte della promozione della medicina di genere, attribuisce dal 2007 agli ospedali.

“Sono soprattutto i nostri percorsi di cura e assistenza in ambito materno-infantile che ci hanno fatto ottenere anche per questa edizione il massimo riconoscimento – ha commentato Maria Beatrice Stasi, direttore generale dell’ASST Papa Giovanni -. Un’attenzione alla donna a 360 gradi che va di pari passo con l’alta tecnologia e la disponibilità delle cure più innovative”.

Luigia Iamele, responsabile dell’Unità URP e Customer experience del Papa Giovanni XXIII, a Roma ha ritirato il premio

I numeri del bando 2019

Rispetto al Bando precedente, gli ospedali premiati sono aumentati, passando da 306 a 335. Oltre a una crescita in termini di numeri, assistiamo a un miglioramento della qualità: gli ospedali che hanno ottenuto il massimo riconoscimento, tre bollini, sono infatti passati da 71 a 96. Inoltre, 167 strutture hanno conquistato due bollini e 72 un bollino.

Una particolare attenzione è rivolta al tema della depressione che riguarda 3 milioni di persone in Italia, tra cui più di 2 milioni di donne.

La valutazione delle strutture

La valutazione delle strutture ospedaliere e l’assegnazione dei Bollini Rosa è avvenuta tramite un questionario di candidatura composto da quasi 500 domande suddivise in 18 aree specialistiche. Due in più rispetto alla precedente edizione per l’introduzione di dermatologia e urologia. Un’apposita commissione multidisciplinare, presieduta da Walter Ricciardi, Direttore del Dipartimento di Scienze della Salute della Donna, del Bambino e di Sanità Pubblica del Policlinico Gemelli di Roma, ha validato i bollini in base ai criteri di valutazione.

A partire dal 7 gennaio 2020 sul sito www.bollinirosa.it sarà possibile consultare le schede degli ospedali premiati, suddivisi per Regione, con l’elenco dei servizi valutati.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Santa Lucia con la neve, nel fine settimana torna il...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!