info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Intossicazioni a Castione, l’acqua è potabile
CASTIONE DELLA PRESOLANA, Cronaca Alta Valle

Intossicazioni a Castione, l’acqua è potabile

Intossicazioni a Castione, l’acqua è potabile. Malori dovuti probabilmente ad un batterio presente nell’impianto di distribuzione della Colonia. Gli altri casi sono coincidenze. Relativamente alle intossicazioni avvenute a Castione sabato notte, l’acqua è risultata potabile. A dirlo il sindaco Angelo Migliorato dopo essersi confrontato con ATS in merito alle analisi svolte. “L ‘acqua è risultata […]

Intossicazioni a Castione, l’acqua è potabile. Malori dovuti probabilmente ad un batterio presente nell’impianto di distribuzione della Colonia. Gli altri casi sono coincidenze.

Relativamente alle intossicazioni avvenute a Castione sabato notte, l’acqua è risultata potabile.

A dirlo il sindaco Angelo Migliorato dopo essersi confrontato con ATS in merito alle analisi svolte. “L ‘acqua è risultata assolutamente potabile e non presenta nessun problema – scrive il sindaco -. Può essere utilizzata con totale tranquillità. I casi di intossicazione dei ragazzi della colonia di Dorga sono probabilmente dovuti all’impianto di distribuzione dell’acqua interno all’edificio, oppure al cibo consumato. L’ ATS sta approfondendo la cosa con ulteriori esami dell’ impianto dell’ edificio e del cibo consumato dai ragazzi. In ogni caso i ragazzi stanno bene”.

Ricordiamo che poco prima di mezzanotte di sabato 4 gennaio i soccorsi erano intervenuti in forze in via Santuario nella località di Dorga per numerosi bambini e ragazzi che avevano ravvisato malori dovuti a nausea e vomito.

In totale nella casa vacanza “La Calcinatella” erano presenti, tra bambini e animatori, circa 45 persone dell’oratorio di Adrara San Martino. “Ci siamo subito interessati per la salute e la salvaguardia dei nostri ragazzi – spiega Claudio Brevi, responsabile della comitiva -. Ho precisato ad ATS che chi è sentito male ha bevuto acqua dal rubinetto mentre gli altri acqua dalla bottiglia. Sentiti gli esperti dopo le analisi, pare che un batterio sia presente nella condotta di distribuzione interna anche se ulteriori accertamenti sono in corso relativamente al cibo che, ci tengo a precisare, abbiamo mangiato tutti. Anche quelli che non sono stati male. Comunque ora i nostri bambini e ragazzi stanno tutti bene”.

Riguardo ai malori simili ai danni di residenti e villeggianti della zona, pare che si sia trattato dunque solo di coincidenze con malori dovuti a mali di stagione.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Smog, a Bergamo revocate le misure di primo livello. Restano...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!