info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Cane in un buco, dopo 2 giorni ricerche interrotte
CENE, Cronaca Media Valle

Cane in un buco, dopo 2 giorni ricerche interrotte

Cagnolino in un buco sul Monte Bue: dopo 2 giorni di ricerche, i Vigili del fuoco, in accordo col proprietario, hanno interrotto le attività.

Dalla mattina di giovedì 27 febbraio più squadre dei Vigili del fuoco sono state impegnate sul Monte Bue in territorio di Cene per un cane finito in un buco nel terreno.

Proprio giovedì vi avevamo comunicato le operazioni in corso, sospese in serata e riperse venerdì.

Cane in un buco nel terreno

Impegnate le squadre specializzate USAR (Urban Search and Rescue), SAF (Speleo alpino fluviale) e GOS (movimento terra) sia di Bergamo che di Brescia.

L’obiettivo era quello di recuperare il cane di pochi mesi finito in un cunicolo stretto nel terreno di un prato.

Al termine di due giorni di ricerche infruttuose è stato deciso, d’intesa con il proprietario dell’animale, di interrompere i lavori.

Tra le cause della scelta il fatto che nell’ultimo giorno non sono più state percepite attività dell’animale. Inoltre era elevato il rischio per gli operatori data l’instabilità della zona di scavo.

Nulla da fare dunque per il cucciolo che era finito nel buco incastrandosi a diversi metri di profondità.

Tutti i diritti riservati ©

4 Commenti

  • Angela ha detto:

    Vi ho guardato in questi due giorni di ricerche e più di così non potevate fare ! Vi faccio i miei complimenti per l’impegno che ci avete messo !

  • Bonadei Giuseppe ha detto:

    Ho visto solo ora la notizia, se vi potesse servire possiamo fare ancora un tentativo con delle telecamere per le videoispezioni, logicamente senz a costi.

  • Margherita ha detto:

    Secondo il mio modesto parere, avreste dovuto concludere l’ispezione
    della buca dove è caduto il povero cane e tentare di estrarlo anche se forse non c’era la speranza di trovarlo vivo (tutt’al più almeno x poterlo seppellire).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Primi fiocchi di neve sulle Orobie. Domani, domenica 1 marzo...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!