info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Politica > Il sogno d’Europa infranto, a Valbondione tolta la bandiera
Politica Alta Valle

Il sogno d’Europa infranto, a Valbondione tolta la bandiera

Il sogno d'Europa infranto, a Valbondione tolta la bandiera. "E' un gesto di protesta e rammarico, noi amministratori siamo abbandonati".

Oggi, nella giornata in cui tutti i sindaci d’Italia si sono fermati a mezzogiorno commemorando con un minuto di silenzio e con la bandiera a mezz’asta le vittime del Covid-19, dall’alta Val Seriana arriva un segnale forte al mondo politico.

A Valbondione, piccolo comune dell’alta Val Seriana, il sindaco Romina Riccardi, in accordo con la sua squadra, ha tolto la bandiera Europea.

“E’ un gesto di protesta e rammarico nei confronti dell’Europa – dice la Riccardi -. Oggi la bandiera italiana era a mezz’asta e c’era il segno del lutto per questo non ci è sembrato giusto lasciare esposta la bandiera europea in un momento in cui l’Europa non ci è vicina. Non sono stati condivisi i valori di fratellanza e sostegno, su cui l’Europa è nata quando gli anziani che perdiamo oggi erano bambini”.

“Abbiamo deciso di togliere la bandiera europea – si legge nel post pubblicato sul suo profilo Facebook – perché ci ha dimenticati in questo terribile momento. Per Europa noi intendiamo il sogno d’Europa di Alcide De Gasperi, e non l’ Europa di burocrati che hanno dimenticato l’Italia come uno dei suoi Stati membri, sia per l’aiuto sanitario che economico”.

L’affondo della prima cittadina riguarda anche i due contributi di 4.3 miliardi di euro del nuovo Decreto e di 400 milioni di euro dell’ordinanza della Protezione Civile che sono entrambi anticipi del Fondo di solidarietà comunale. “Sono provvedimenti di cassa, non aiuti solidi – scrive ancora Riccardi -. Può essere considerato un aiuto concreto? Forse l’Italia non è in grado di aiutare i suoi cittadini in occasione di una crisi senza precedenti. 
La vera soluzione a tutto questo si trova in Europa: l’ Italia deve pretendere un aiuto concreto dall’Unione, altrimenti la parola unione perderà definitivamente di senso”.

Tutti i diritti riservati ©

21 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Regione Lombardia lancia un appello: "Scaricate l'App AllertaLom e compilate...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!