info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Intensificati i controlli del Comando di Polizia Unione Insieme sul Serio
Cronaca Bassa Valle

Intensificati i controlli del Comando di Polizia Unione Insieme sul Serio

Si intensificano i controlli grazie alla collaborazione con il Comando di Polizia Unione Insieme sul Serio e il Comando dell'Unione dei Colli.

Al termine di un iter di confronto con Regione Lombardia sull’emergenza COVID19, avviato nello scorso mese di marzo, il Comando di Polizia Unione Insieme sul Serio è stato individuato come ente capofila nel progetto SMART COVID19.

Cosa prevede il progetto SMART COVID19

L’attuazione del progetto prevede che il Comando di Polizia Unione Insieme sul Serio unitamente Comando dell’Unione dei Colli possa avviare,anche e grazie a un finanziamento da parte di Regione Lombardia, un incremento notevole dei servizi di controllo legati all’emergenza Covid19.

Grazie alla preziosa collaborazione dell’Unione dei Colli con il Comandante Masserini i due Corpi di Polizia potranno lavorare in maniera sinergica e con un aumento delle pattuglie sul territorio. e in più fasce orarie.

“Ringraziamo l’Unione dei Colli per essere coprotagonista di questo progetto che da oggi avrà piena operatività fino alla fine di maggio – dichiara Marco Pera Comandante Unione Insieme sul Serio – , ci dispiace invece che Comuni confinanti, pur gravemente colpiti dall’emergenza COVID abbiano declinato l’invito alla partecipazione al progetto e all’incremento dei controlli. Potremmo di fatto raddoppiare le nostre nostre pattuglie sul territorio garantendo così una ancor maggior presenza e controllo”.

I controlli effettuati ieri sabato 11 aprile

“I controlli di ieri hanno portato questo Comando ad oltre 130 controlli e 12 sanzioni COVID – prosegue il Comandante Pera -, non abbiamo riscontrato i cosiddetti “furbetti della seconda casa”, al riguardo abbiamo deciso che oltre ai controlli su strada andremo a verificare se le seconde case di vacanza risultino effettivamente vuote, incrociando le presenze nelle abitazioni con i dati dnel sistema di video sorveglianza presente nell’Unione, chi verrà trovato nelle seconde case e dal controllo incrociato risulterà essere arrivato in valle dopo il divieto imposto dal decreto COVID verrà sanzionato, purtroppo l’emergenza non è finita  bisogna capire che le regole vanno rispettate per il bene di tutti”.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Dispiegamento di Carabinieri a Castione della Presolana per verificare la...