info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > “La popolazione chiede giustizia, nostro dovere accertare i fatti”. A Bergamo l’inchiesta continua serrata
Cronaca Bergamo

“La popolazione chiede giustizia, nostro dovere accertare i fatti”. A Bergamo l’inchiesta continua serrata

"Dovere di accertare i fatti", l'inchiesta della Procura di Bergamo continua serrata. Il commento del Procuratore Aggiunto Maria Cristina Rota.

Dopo la convocazione di ieri e di oggi in Procura a Bergamo dell’assessore al Welfare di Regione Lombardia Giulio Gallera e del presidente di Regione Lombardia Attilio Fontana, arriva il commento del Procuratore Aggiunto titolare dell’inchiesta per epidemia colposa contro ignoti Maria Cristina Rota.

“Come noto nelle giornate di ieri e oggi sono stati sentiti come persone informate sui fatti l’assessore Gallera e il presidente di regione Lombardia Fontana – spiega la Rota -“.

Indagini su gestione ospedale di Alzano Lombardo e Rsa

“La Procura di Bergamo sta svolgendo indagini serrate – continua – al fine, in primis, di ricostruire i fatti così come si sono svolti in relazione sia all’ospedale di Alzano Lombardo che nelle diverse rsa della provincia. Seconda tappa sarà accertare se vi sia nesso di causalità tra i fatti come ricostruiti e gli eventi e, in caso affermativo, stabilire a chi fanno capo le responsabilità”.

Si tratta, come detto dall’inizio, di indagini lunghe e complesse. “Vi è da parte della popolazione bergamasca richiesta di giustizia – conclude la Rota – e vi è il dovere nostro di accertare i fatti facendo la massima chiarezza su di essi, la cui valutazione sarà operata con particolare attenzione tenuto conto di tutte le particolarità della delicata situazione”.

Tutti i diritti riservati ©

4 Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articolo precedente
Articolo precedente
Oltre l'emergenza: la Val Gandino sogna a cinque cerchi. Un...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!