info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Sport > Muriel corsaro sardo
Sport

Muriel corsaro sardo

Muriel corsaro sardo: l'Atalanta vince a Cagliari 1 a 0

Lo stadio Sardegna Arena sembrava destinato a essere teatro di uno zero a zero che, a conti fatti, sarebbe andato stretto all’Atalanta. Partita ostica, con i sardi aggressivi ma resi incapaci di offendere, e la squadra di Gasperini ancora una volta camaleontica per affrontare con il giusto atteggiamento le fasi della partita. Alla fine, come atto di giustizia sportiva, è arrivato il gol di Muriel al 90’, che ha replicato il successo di misura della passata stagione: stesso risultato e marcatore. Tre punti che permettono alla squadra di Gasperini di salire a quota 40 in classifica e restare agganciata al gruppo di vertice.

A confezionare la giocata vincente due giocatori entrati nel secondo tempo. Dal sinistro di Miranchuk il lancio in profondità per Muriel che, saltati due avversari, infila il pallone alla destra del portiere cagliaritano Cragno. Partita conclusasi con un recupero prolungato dopo un episodio capitato in area atalantina, con intervento di De Roon in anticipo sul cagliaritano Rugani, prima sanzionato dall’arbitro con il calcio di rigore, decisione poi corretta dal Var che ha invertito il giudizio.

Partita giocata con grande intensità e pressing nel primo tempo, ma senza conclusioni ad eccezione di un pallone deviato sul palo da Djimsiti nelle battute iniziali. Smorzate le velleità del Cagliari, mai al tiro nel corso dei 90 minuti, l’Atalanta ha fatto la differenza nella ripresa grazie anche ai cambi con cui Gasperini ha ridisegnato l’assetto, con il rientro sulla fascia destra di Maehle e la ricomposizione della coppia mediana formata da De Roon e Freuler. Dopo una traversa colpita da Zapata, è toccato all’altro attaccante colombiano decidere la partita. Per Muriel 12esimo centro stagionale. De Roon, invece, festeggia la 200esima presenza con l’Atalanta.

La cronaca

Cagliari e Atalanta si affrontano con schemi speculari. Gasperini avvicenda Gollini con Sportiello tra i pali, ridà fiducia sulla fascia destra a Sutalo e affianca Pasalic a Freuler in mediana con Gosens a sinistra, confermando il trio offensivo formato da Pessina, Ilicic e Zapata. Romero rientra al centro della difesa completata, in assenza dello squalificato Toloi, da Djimsiti e Palomino. Di Francesco conferma Rugani in difesa e schiera Nainggolan e Joao Pedro alle spalle di Simeone, preferito a Pavoletti.

Continua a leggere su TerzoTempoSportMagazine.it.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
A rischio l'apertura degli impianti secondo le ultime parole di...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!