info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Otto comuni bergamaschi in zona arancione rafforzata
Cronaca

Otto comuni bergamaschi in zona arancione rafforzata

Fontana firmerà oggi una nuova ordinanza regionale per la zona arancione rafforzata in otto comuni della provincia di Bergamo e per la provincia di Brescia.

Provvedimenti stringenti nelle zone più a rischio: è questo il modus operandi adottato da Regione Lombardia in questa fase di contenimento del Covid-19. Così nei prossimi giorni otto comuni bergamaschi finiranno in zona arancione rafforzata.

Una nuova ordinanza regionale per la zona arancione rafforzata

«Oggi il presidente Fontana firmerà un’ordinanza per l’istituzione in tutta la Provincia di Brescia e nei comuni di Viadanica, Predore, Adrara San Martino, Sarnico, Villongo, Castelli Caleppio, Credaro e Gandosso in provincia di Bergamo e Soncino, in provincia di Cremona, una zona arancione rafforzata, che preveda oltre alle normali misure della zona arancione, anche la chiusura delle scuole d’infanzia, elementari e medie, il divieto di recarsi nelle seconde case, l’utilizzo dello smart working dove possibile e la chiusura della attività in presenza» ha detto l’assessore al Welfare della Regione Lombardia, Letizia Moratti. Ancora non è stato detto da quando scatteranno le misure.

Tutti i diritti riservati ©

3 Commenti

  • ? ha detto:

    Si penso proprio che sia la soluzione migliore, l’ho già scritto giorni fa, bisogna arginare in base provinciale diffusione virus. E la provincia di Milano?

  • Mario ha detto:

    Però non è stato chiarito se chi vive fuori dai comuni messi in zona arancione, appunto possa entrare o meno in quei territori, ci vorrebbe poco a chiarirlo.

    • 🥱 😷 ha detto:

      Dopo un anno di zone colorate, c’é ancora qualcuno che non sa cosa fare in zona Arancione o Gialla ecc, getto la spugna! 😲 😔
      Dai Mario, tieni duro vedrai qualcuno telo deve rispiegare prima o poi… 🙄 😌

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Il 23 febbraio è il giorno dell'inizio della pandemia in...