info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Valgoglio, salgono a 26 i positivi. Il sindaco: “Per ora nessuna restrizione”
Cronaca, VALGOGLIO Alta Valle

Valgoglio, salgono a 26 i positivi. Il sindaco: “Per ora nessuna restrizione”

Valgoglio, salgono a 26 i positivi. Il sindaco: "Per ora nessuna restrizione ma invito a rispettare le regole"

VALGOGLIO_VALSERIANA NEWS

In alta Valle Seriana nel piccolo comune di Valgoglio (600 abitanti) la situazione Covid continua a peggiorare: dal giorno 8 febbraio ad oggi 23 febbraio 2021 i casi certificati positivi sono 26. Mercoledì scorso erano 12. A renderlo noto è il sindaco Angelo Bosatelli che raccomanda la massima attenzione anche se per ora non saranno presi provvedimenti restrittivi. “La situazione continua a meritare la massima attenzione – spiega il sindaco – . Il sottoscritto, l’amministrazione e gli uffici comunali stanno svolgendo in stretta collaborazione con L’ATS (Azienda Territoriale Sanitaria) di Bergamo e con l’ufficio d’Ambito della Valle Seriana un costante lavoro di monitoraggio e di controllo dell’andamento epidemiologico”.

La situazione delle persone positive

“Le persone risultate positive o venute a stretto contatto con persone infette, sono in isolamento, alcun sono totalmente asintomatiche, altre hanno manifestato i classici sintomi influenzali. Qualche persona è costantemente sorvegliata per monitorare la saturazione dell’ossigeno nel sangue. Mi risulta inoltre, che attualmente le persone ospedalizzate siano 5; di queste, alcune si stanno riprendendo abbastanza bene o comunque manifestano condizioni stabili. Qualcuno invece è in osservazione. Attualmente non ci sono casi ricoverati in terapia intensiva. Nella giornata di ieri (22 febbraio) ho proposto all’ATS di Bergamo di poter procedere ad effettuare il tampone a tutta la popolazione al fine di verificare quanti potessero essere effettivamente positivi al Covid-19“.

Non è ancora zona rossa

“Visto l’altro numero di persone asintomatiche – continua il sindaco – l’idea era di fermare la diffusione del virus mettendo in isolamento tutte le persone effettivamente positive. Attualmente l’ATS ha però sconsigliato l’attuazione di questa strategia in quanto un controllo massivo potrebbe portare all’adozione di misure molto stringenti per l’intero paese. Pertanto tale scelta va considerata come “scelta estrema” e va comunque ponderata tenendo conto di alcuni fattori tra i quali il più incisivo è sicuramente la chiusura totale del paese (almeno per qualche giorno, che potrebbero diventare 14 giorni nel caso di aumento significativo dei casi). Va poi considerato il fatto che il tampone rileva una situazione “puntuale” infatti, una persona che risulta negativa al virus oggi potrebbe contrarlo in ogni momento successivo. Va inoltre valutata l’incidenza di una eventuale zona rossa sulle attività commerciali e artigianali presenti sul territorio in genere. Infine – conclude Bosatelli -, come detto prima, il fatto che non ci siano casi in terapia intensiva non rendono il Comune di Valgoglio, al momento, classificabile in tale zona“.

Tutti i diritti riservati © 

22 Commenti

  • ? ha detto:

    Bosatelli, cosa aspetti, che arrivi la Moratti a dirti come devi agire?

  • Mario ha detto:

    Scusate ma non ho capito… fare il tampone a tutti è sconsigliabile poichè potrebbe costringere a dover attuare dure restrinzioni…ma allora cosa facciamo…mettiamo la testa sotto la sabbia?

    • gian ha detto:

      Wow a valgoglio hanno trovato la soluzione, non facciamo tamponi così non ci sarà nessun positivo! Geniali!

      • Ddd ha detto:

        Più che una decisione di Valgoglio è ATS che ha risposto così… quindi sono loro i rimbambiti che ritengono sia giusto lasciare andare in giro gente positiva…

      • Francesco Barni ha detto:

        Guardi che non è colpa del sindaco, bensì di Ats Bergamo se non fanno i tamponi, perché così facendo non si disturbano troppo le partite Iva.
        Questo è il problema, non la salute di 865 cittadini.

    • Bertoldo ha detto:

      Mmh qualcuno si, purtroppo. Poi é tardi…
      O ragass, guardate che ora Conte capro espiatorio non c’è più nèh.

  • Silvia ha detto:

    Assurdo, dai nostri errori non abbiamo imparato nulla? Certo che bisogna fare tamponi a tappeto e zona rossa subito.. Aspettiamo che si diffonda anche ai comuni limitrofi dove possono andare a scuola, a lavorare e a fare la spesa magari senza nessun sintomo?

  • Alberto ha detto:

    Perchè invece non si curano i malati (cioè quelli che hanno sintomi) SUBITO con le terapie dimostrate efficaci, conosciute e praticate ormai da trecento medici in Italia, invece di lasciare a casa la gente in isolamento in attesa che peggiori, con tutte le gravi conseguenze che abbiamo visto durante un intero anno??

    • rieccoci ha detto:

      bella proposta: cure efficaci e vaccino urgente per chi più a rischio (italia ultima in europa) un mea culpa tempestivo e quarentena di sindaco e paggetti dopo la contagiosa riunione serale a novazza avrebbe sicuramente limitato più della metà dei casi di contagio…

  • Marvin ha detto:

    …forse un convivio privato dei membri del comune di Valgoglio per una cittadinanza onoraria ha lasciato il segno del covid in alcuni amm.ri …così si vocifera nel piccolo paesello, ma il sindaco su questo tace ?!?!?!

  • bogiatelli ha detto:

    ma le restrinzioni da fare toccano anche gli amministratori comunali, sindech compreso, soliti a partecipare a convivi/cene private sul territorio in barba agli assembramenti da loro sconsigliati oppure penalizzano solo chi va al lavoro e di sera se ne sta ritirato in casa sua?

  • Enrico ha detto:

    Ma cosa aspettano ad annunciare la zona rossa per Valgoglio? Aspettano di inferrare anche i paesi intorno? Sveglia Bosatelli chiudi sto cavolo di paese …

  • Francesca ha detto:

    Il sindaco in piena autonomia può decidere di chiudere il paese per qualche settima

    • abitante ha detto:

      per il paesello di 586 iscritti all’anagrafe essendo sotto i 5000 abitanti è prevista la deroga governativa dello spostamento nei 30 km limitrofi per svariate esigenze tranne (ultima ora) andare a trovare parenti e amici… perciò il muro di berlino non serve a valgoglio…

      • Tifone ha detto:

        Se passasse ZONA ROSSA, quello da te scritto non val più caro abitante. Prega, può capitare.

      • Abitante ha detto:

        Come si sono svolte?!.. Era l unico a disposizione purtroppo.. Per di più salito con le battaglie sue, e dei suoi assessori di non entrare in uniacque.. Era meglio una figura da pagare ma competente!!!!

  • Alain Zenoni ha detto:

    Purtroppo quando abbiamo chiesto controllo da parte delle autorità su villeggianti e non….(con foto annesse) Irrispettosi delle regole.. Tutto è taciuto.. Ora si stupiscono dei contagi.. Una vergogna… Troppe persone incompetenti al posto sbagliato..

    • Z ha detto:

      Hai ragione Alain, ma le ultime elezioni comunali a Valgoglio sappiamo quasi tutti come si sono svolte.
      Mal che svöl non döl…

      • Abitante ha detto:

        Come si sono svolte?!.. Era l unico a disposizione purtroppo.. Per di più salito con le battaglie sue, e dei suoi assessori di non entrare in uniacque.. Era meglio una figura da pagare ma competente!!!!

  • Aiuto aiuto! ha detto:

    E nel weekend tutti i gita ai nove laghetti di Valgoglio!

  • […] del Sindaco di Valgoglio (comune della provincia di Bergamo da 600 abitanti), pubblicato da Valseriana News e rilanciato sul suo profilo Facebook da Isaia Invernizzi, giornalista de Il Post, ad un certo […]

    • ⁉️ ha detto:

      E che vor dì?! In Veneto dei Medici, hanno salvato vite umane non eseguendo alla lettera i protocolli.
      Cosa costa fare un Tampone a 600 persone circa, facciamo una colletta?!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Su 3000 candidati 866 sono i donatori di cui 425...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!