info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Valgoglio è zona rossa: firmata l’ordinanza regionale
Cronaca, VALGOGLIO Alta Valle

Valgoglio è zona rossa: firmata l’ordinanza regionale

Da domenica 28 febbraio alle 18 Valgoglio è zona rossa come previsto dall'ordinanza regionale

Con ordinanza numero 710 del 27 febbraio 2021 Regione Lombardia ha istituito zona rossa a partire dalle ore 18:00 di domenica 28 febbraio 2021 su tutto il territorio di Valgoglio, alta Valle Seriana in provincia di Bergamo.

Qui è possibile prendere visione del testo dell’ordinanza dove si apprende la continua crescita dei contagi arrivati a 30 su una popolazione di meno di 600 abitanti. Nello specifico 4 nuovi soggetti positivi sono stati accertati nella giornata del 26 febbraio 2021 e 6 nuovi soggetti positivi sono stati accertati nella mattina del 27 febbraio 2021. Tra questi ci sono anche minorenni.

Valgoglio zona rossa: i principali provvedimenti

A decorrere dalle ore 18.00 del 28 febbraio 2021 e fino al 7 marzo 2021, con eventuale proroga sulla base dell’evoluzione del contesto epidemiologico, con riferimento al territorio del Comune di Valgoglio, sono adottate le seguenti misure:

  1. sono sospesi i servizi educativi per l’infanzia di cui all’art. 2 del decreto legislativo 13 aprile 2017, n. 65 nonché le scuole dell’infanzia e primaria aventi sede nel territorio del predetto Comune. Nelle scuole del Comune predetto resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell’Istruzione n. 89 del 7 agosto 2020 e dall’ordinanza del Ministro dell’Istruzione 134 del 9 ottobre 2020;
  2. è fortemente raccomandato che le scuole di ogni ordine e grado aventi sedi in territori della Lombardia diversi dal Comune di Valgoglio dispongano la didattica a distanza per i propri studenti residenti o domiciliati nel predetto Comune;
  3. non è consentito ai residenti nel territorio del Comune di Valgoglio di recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case), anche se ubicate in territori diversi dal predetto Comune;
  4. non è consentito a coloro che non risiedono nel territorio del Comune di Valgoglio di recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case) ubicate nel territorio del predetto Comune;
  5. si applica quanto previsto dall’art. 3, comma 4, lettera i) del D.P.C.M. del 14 gennaio 2021 in ordine al lavoro agile, in relazione alle pubbliche amministrazioni aventi sedi o uffici sul territorio del predetto Comune, nonché in relazione ai dipendenti, ivi residenti o domiciliati, di pubbliche amministrazioni aventi sedi ed uffici in altri territori della Lombardia;
  6. è fortemente raccomandato che le università e le istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica aventi sede in Lombardia dispongano la didattica a distanza per i propri studenti residenti o domiciliati nel Comune di Valgoglio;
  7. è fatto obbligo di indossare mascherine chirurgiche o presidi analoghi di protezione delle vie respiratorie sui mezzi di trasporto pubblici circolanti nel predetto territorio comunale.

Tutti i diritti riservati ©

11 Commenti

  • ultimo abitante ha detto:

    abitanti “onesti” del comune di valgoglio rimane consentito, come riportato nella parte sottostante dell’ordinanza, quanto previsto dal DPCM 14 gennaio 2021 tipo: spostarsi per necessità e per i RESIDENTI DEI COMUNI INFERIORI AI 5000 ABITANTI SPOSTARSI NEI 30 KM LIMITROFI…

  • Longino ha detto:

    Ottimo. Dispiace per gli abitanti di Valgoglio, ma purtroppo mali estremi, estremi rimedi.
    Ora speriamo che chi di dovere, vigili sull’osservanza di tale Zona Rossa.

  • Luigi ha detto:

    A Valgoglio c’è stato un convivio privato in una casa vacanze per assegnare una cittadinanza onoraria, è successo un paio di settimane fa e hanno partecipato sindaco e amministratori.
    I proprietari dopo pochi giorni sono risultati positivi al COVID 19, ma ormai il danno era stato fatto e diversi amministratori comunali e le loro famiglie avevano già contratto il COVID 19.
    Forse era maglio fare una videochiamata per conferire la cittadinanza onoraria, ma la giunta ha preferito la festa in presenza!
    Chi è causa del suo mal non pianga se stesso

  • Gianluca ha detto:

    Dovrebbero fare tamponi a tutti i cittadini di valgoglio e a chi ci lavora all’interno del paese

  • Carlo57 ha detto:

    C’è chi ha creduto ai consigli di un politico in perenne campagna elettorale col rosario al polso, il quale anche a Natale predicava a tutti: “lasciate che gli italiani tornino ad abbracciarsi nei convivi delle Sacre Festività, la vita è bella, il lockdown è brutto, cin-cin, baci, bacioni…”. L’idea di un ennesimo disastro non lo ha mai impegnato, non lo ha mai neppure sfiorato, e in tanti, troppi, hanno accolto i suoi inviti a prendere alla leggera il virus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Vertova piange Giambattista Merelli detto "Giamba". L'uomo, appassionato di montagna,...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!