info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Intervento del Soccorso Alpino in Presolana ma è un falso allarme
CASTIONE DELLA PRESOLANA, Cronaca Alta Valle

Intervento del Soccorso Alpino in Presolana ma è un falso allarme

Intervento del Soccorso Alpino ieri pomeriggio in Presolana sopra Malga di Campo ma è un falso allarme

Ieri pomeriggio a Castione della Presolana, sopra Malga di Campo, i tecnici della VI Delegazione Orobica sono intervenuti per verificare una segnalazione. Un uomo della zona ha notato la presenza di due cani, in un’area molto impervia, che stavano abbaiando a lungo, in modo insistente, sempre nello stesso punto, quasi a segnalare la presenza di qualcuno. Erano sopra la malga, lungo il sentiero che va da Rusio verso il rifugio Rino Olmo. Nel dubbio, l’uomo ha avvisato.

La centrale, dopo avere valutato e approfondito i dettagli, ha deciso di inviare per un sopralluogo aereo l’elicottero di Areu (Agenzia regionale emergenza urgenza), decollato da Brescia, con a bordo l’unità cinofila del Cnsas (Corpo nazionale Soccorso alpino e speleologico). Per completare la bonifica, sono salite anche le squadre territoriali del Soccorso alpino.

I tecnici hanno ispezionato il territorio nei pressi del punto in cui c’erano i cani. Non essendo emersi elementi che potessero far pensare a qualcuno in difficoltà, hanno quindi terminato la bonifica della zona. Durante le ore successive, non sono pervenute segnalazioni di mancati rientri. Nelle statistiche degli interventi compiuti dal Cnsas compare di solito anche una piccola percentuale che riguarda il cosiddetto “falso allarme”: di solito si tratta di situazioni in cui c’è il fondato sospetto che qualcuno possa avere bisogno di aiuto, anche se a volte può non essere così; è comunque sempre preferibile non lasciare nulla d’intentato. 

Tutti i diritti riservati ©

2 Commenti

  • ha detto:

    Ultimamente da qualche tempo, parecchi cani a zonzo.
    I proprietari sbadatelli forse farebbero bene ad interessarsi un pó di di più dei loro quadrupedi…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Esercitazione in forra per il Soccorso Alpino Lombardo. E' statisticamente...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!