info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Abolizione della caccia: aperta la raccolta firme
Cronaca

Abolizione della caccia: aperta la raccolta firme

Ha preso il via giovedì 1 luglio la raccolta firme per il referendum per chiedere l’abolizione della caccia

Ha preso il via giovedì 1 luglio la raccolta firme per il referendum per chiedere l’abolizione della caccia sul territorio italiano. L’iniziativa è organizzata dal comitato referendum “Sì Aboliamo la caccia”. “La caccia è un’attività violenta, cruenta, sanguinaria – si legge nel comunicato stampa –. Provoca inoltre ingenti danni ambientali per i milioni di pallini di piombo e cartucce che vengono abbandonate sul terreno dai cacciatori ed inquinano campagne e falde acquifere; è responsabile di uno sperpero di decine di milioni di euro di denaro pubblico per il ripopolamento degli animali selvatici; alla fine della stagione di caccia, nel mese di febbraio si verifica un ingente abbandono di cani utilizzati dai cacciatori, come registrato dalle Regioni. Le stesse federazioni sportive di tiro (al volo, carabina, pistola, arco, balestra) rifiutano la presenza e la partecipazione di cacciatori o anche di persone che abbiano ucciso un solo animale”.

Sono tanti gli italiani contrari alla caccia e lo scorso anno, sottolineano le Associazione animaliste, la stagione della caccia 2020-2021 (conclusa lo scorso 30 gennaio) si è chiusa con 14 morti e 48 feriti. Il referendum per l’abolizione della caccia richiede una raccolta di 500.000 firme. Dal 1° luglio fino a fine settembre si potrà aderire alla causa. Per farlo basta recarsi all’ufficio elettorale del proprio Comune o ai banchetti autorizzati in città. Non è richiesto alcun contributo economico.

Abolizione della caccia, la campagna informativa

Tutti i diritti riservati ©

12 Commenti

  • Carlo57 ha detto:

    Ma come, i cacciatori dicono sempre che sono loro i veri paladini che difendono la natura, mica quei rompiscatole degli ecologisti…

    • anna ha detto:

      ..ma avete mai sentito un cacciatore parlare in modo negativo di quello che osano (da fecciume quali sono) considerare uno “sport” ?? senza armi non sono assolutamente nessuno….inermi ed impotenti

  • 😆😊 ha detto:

    Parlatene/scrivete male o bene, l’importante e che ne parlate/scrivete! Sto già contando le firme… 😊😄

  • gianluca ha detto:

    GIUSTISSIMO ABOLIZIONE DEVE ESSERE IMMEDIATA

    negli anni 80 e seguenti abbiamo votato il referendum con pannella per abolirla
    ricordate?

  • Longino ha detto:

    Seriamente: sarà una “battaglia” molto molto ardua da vincere, dietro la caccia ci sono interessi politici/economici, che voi comuni mortali neanche potete immaginare (per capirci, il cacciatore delle nostre valli é l’ultima ruota del carro la più insignificante!) il lavoro delle varie lobby pro caccia e tutto quello che dietro ci sta… é già da mesi iniziato.
    Sara dura molto dura!

    • Longino ha detto:

      P.S. non é la caccia il vero interesse dei lobbisti, quella é solo uno specchietto per le Allodole. Le armi, sono il vero interesse!

  • Alberto ha detto:

    Anche le migliaia di cinghiali che (fra gli altri) già scorrazzano liberamente nei nostri boschi, sentitamente ringraziano.

  • roxan ha detto:

    io non la vedo così ardua i dati facebook ci dicono che a 255 persone l’articolo é piaciuto e 45 l’hanno condiviso. perciò non é ardua la cosa ma fattibile.

  • Wanda ha detto:

    Ho visto molti uccellini agonizzanti, compresi pettirossi verdoni ecc. Voglio vederne ancora, ma vivi. No ai cacciatori.

  • luigi ha detto:

    Non dimentichiamo che i cacciatori possono andare nelle proprietà altrui e fare quello che vogliono, anche per questo motivo la caccia va abolita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Il workshop avrà l’obiettivo di stimolare il coinvolgimento e l'“impegno”...