info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Uniti a Bergamo per chiedere verità per i morti di Covid
Cronaca, La Valle nel VIRUS Bergamo

Uniti a Bergamo per chiedere verità per i morti di Covid

I parenti delle vittime del Covid si sono ritrovati a Bergamo per chiedere verità per i propri cari. Denunciano le omissioni del sistema politico e dirigenziale e la mancata trasparenza

Sono stati oltre un centinaio i parenti delle vittime che si sono radunati questa mattina a Bergamo, città simbolo della pandemia in Italia, per chiedere verità alle istituzioni. Alcuni di loro sono arrivati anche dalle province vicine, come Milano, Monza Brianza e Lodi. C’è chi addirittura è arrivato da Genova perché, se dimenticare è impossibile, continuare a esigere risposte è un diritto dei cittadini e un dovere da parte delle forze politiche. La manifestazione silenziosa e pacifica, promossa da alcuni parenti che hanno intrapreso la causa civile a Roma contro Governo e Regione Lombardia, si è svolta fuori dal Municipio di Bergamo al motto di #sereniesempreuniti così come si chiama la pagina Facebook a cui molti di loro fanno riferimento.

L’evento nasce principalmente come dissenso agli emendamenti di due parlamentari bergamaschi che renderebbero la Commissione d’inchiesta parlamentare “una farsa” secondo gli stessi parenti. Stando a quanto chiesto dall’Onorevole Elena Carnevali (PD) e Alberto Ribolla (Lega) la Commissione infatti indagherà fino al 30 gennaio 2020 e solo sull’operato della Cina. Per approfondire leggi: https://www.valseriananews.it/2021/07/17/covid-la-commissione-dinchiesta-della-camera-non-indaghera-sulla-strage-di-bergamo/.

Una decisione insensata e irrispettosa non solo per i parenti delle vittime che vogliono appurare le mancanze del sistema politico e dirigenziale regionale e nazionale, ma anche per Giuseppe Marzulli e per il Generale Pier Paolo Lunelli. Entrambi presenti a Bergamo, il primo direttore medico dell’ospedale di Alzano Lombardo e il secondo Generale dell’esercito in pensione, ex Direttore della scuola interforze per la difesa nucleare, biologica e chimica, si uniscono al grido dei parenti denunciando l’incapacità del mondo politico italiano di prendersi le proprie responsabilità anche di fronte ad una tragedia costata migliaia di vite.

La diretta di questa mattina a Bergamo

Parenti delle vittime del Covid a Bergamo – Foto

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Un uomo ha perso la vita questo pomeriggio in un...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!