info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Presolana sport valley, rilancio turistico con le attività sportive
Cronaca Alta Valle

Presolana sport valley, rilancio turistico con le attività sportive

Riqualificare l'offerta sportiva per rendere più attrattivo il territorio dell'altopiano: così Clusone, Castione e Rovetta hanno siglato un patto territoriale da circa 6 milioni di euro che intercetterà finanziamenti pubblici

Un’idea che intercetta un’esigenza e diventa un progetto da circa 6 milioni di euro che potrebbe essere presto approvato e finanziato: è stato presentato nei giorni scorsi dai sindaci di Clusone, Castione della Presolana e Rovetta “Presolana sport valley”. Si tratta di un patto territoriale tra i tre comuni dell’altopiano che intercetta finanziamenti specifici. La volontà dei tre amministratori è quella di reperire fondi per rendere più appetibile e completa l’offerta degli sport sia indoor che outdoor. Ciò ristrutturando o ampliando centri sportivi o strutture già esistenti o creando spazi nuovi.

Cos’è Presolana sport valley

“La nostra unione di intenti – ha esordito Massimo Morstabilini, sindaco del comune di Clusone – è quella di creare continuità tra i comuni più grandi dell’altopiano dando un’offerta turistica omogenea. L’estate 2021 ha soddisfatto le nostra aspettative con numeri di ricettività importanti. E’ innegabile che la gente ha riscoperto la montagna e noi vogliamo cogliere quest’onda e offrire servizi sempre più attrattivi”.

I primi numeri di massima parlano di circa 100mila presenze durante l’estate sull’altopiano tra villeggianti che hanno ripopolato le secondo case e turisti che hanno stanziato in alberghi, b and b e affitti da tutto esaurito.

“Una delle direttrici del turismo contemporaneo – ha continuato Morstabilini – è sicuramente quella dello sport e delle varie pratiche sportive che noi intendiamo potenziare”.

Il sindaco di Castione Angelo Migliorati ha spiegato com’è nato il progetto: “Come amministratori, avendo sotto mano questi numeri importanti che non si vedevano danni, ci siamo chiesti: come possiamo assecondare questo trend? Unendo le forze. Siamo comuni diversi ma complementari ed è giusto che i turisti si spostano tra i vari territori che possono offrire opportunità differenziate”.

Il patto territoriale “Presolana sport valley” verrà presentato a breve in Regione Lombardia per essere finanziato e tra gli amministratori c’è ottimismo tanto da sbilanciarsi a dire che prima delle Olimpiadi del 2026 possano essere conclusi alcuni cantieri.

Migliorare l’offerta sportiva a vantaggio di tutti

Il tema dunque è quello degli sport minori: efficentando i centri sportivi già validi ma comunque datati e molto dispendiosi per le amministrazioni, non solo acquisirà più valore l’offerta turistica ma ci sarà un beneficio anche per i residenti. “E’ un modo questo – ha concluso Migliorati – anche per creare sinergia con i privati che a loro volta investono così come farà l’ente pubblico”.

“Questa azione presenta una novità – ha aggiunto Mauro Marinoni, sindaco di Rovetta -. Non possiamo stare fermi e dobbiamo assecondare la tendenza che sta venendo avanti. Le risorse previste per i patti territoriali sono sia a livello nazionale che regionale. Con questa azione vogliamo diventare promotori di una linea di intervento che andrà a beneficio di tutti: cittadini, turisti, sportivi e società che scelgono il nostro territorio anche per i ritiri”.

Gli interventi nei tre comuni

A Castione è prevista la riqualificazione energetica del Centro sportivo comunale Bon En Chamblais e l’ampliamento dell’offerta dei posti letto dell’ostello del Parco della Presolana. A Rovetta è prevista la riqualificazione del centro sportivo (in foto) e alcuni investimenti per la Palestra in acqua. Clusone invece vedrà la realizzazione ex novo, in prossimità del centro storico, di un parco pubblico orientato alle attività sportive.

Gessica Costanzo

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Marco balduzzi ha detto:

    A cosa serve un altro parco a Clusone dopo l’inutile centro sportivo appena realizzato?
    A Castione l’ostello non ha mai funzionato e la palestra d’arrampicata per pochi metri non è regolamentare per le gare… non credo sia utile mettere pezze per un momento favorevole dato dal covid… senza pensare che i disagi viabilistici della domenica ricadono su gli altri paesi della valle da Clusone in giù, andrebbero quindi indennizzati dai paesi che guadagnano dal turismo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Regione; approvata proposta di legge per l'utilizzo dei monopattini elettrici...