info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Bergamo e provincia, al via i controlli sul super Green pass
Cronaca Bergamo

Bergamo e provincia, al via i controlli sul super Green pass

Bergamo e provincia, dal 6 dicembre al via i controlli sul super Green pass nell'ambito dei trasporti, aree commerciali e impianti sciistici. Controlli anche nei comuni con obbligo di mascherine all'aperto (come Clusone)

E’ stato adottato, nella giornata odierna, dal Prefetto di Bergamo, Enrico Ricci, il “Piano per l’effettuazione costante di controlli per il contenimento della diffusione del virus Covid-19 nella provincia di Bergamo”, previsto dal Decreto Legge del 26 novembre 2021, n.172. Tale provvedimento normativo integra il quadro delle vigenti disposizioni indirizzate al contenimento del virus, al fine di garantire lo svolgimento in sicurezza delle attività economiche e sociali. Nel piano, come concordato nella riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica del 30 novembre scorso, in vista dei nuovi obblighi sul “Green pass”, che scatteranno il prossimo 6 dicembre, sono stati individuati i settori (trasporto pubblico, aree commerciali, fiere, mercati e iniziative natalizie, impianti sciistici) in cui si concentrerà l’attività di controllo delle Forze di Polizia e del personale delle Polizie Locali.

Nel capoluogo e a Treviglio, l’attività di verifica sarà attuata nell’ambito dei piani di controllo coordinato del territorio. Mirati servizi saranno effettuati al fine di assicurare il rispetto delle ordinanze adottate dai Sindaci della provincia, in ordine all’obbligo di utilizzo dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie anche all’aperto nei luoghi e nelle situazioni di maggior richiamo per il pubblico (come stabilito a Clusone). Gli esiti dei controlli costituiranno oggetto di costante monitoraggio nell’ambito del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica al fine di adeguare la pianificazione alle situazioni emergenti e saranno trasmessi giornalmente al Ministero dell’Interno.

Tutti i diritti riservati ©

2 Commenti

  • gianluca ha detto:

    mah non so,, il CODACONS , hanno detto che questi provvedimenti sono anticostituzionali .. leggendo ferrovie .it , non hanno personale cosiddetto sanitario in grado di effettuare controlli… fuori dai treni o autobus, non posssono cioe’ salire a bordo…
    a bordo dei treni non possono fare controlli …abuso d’ufficio
    tali controlli devono essere effettuati dai medici ospedalieri o di base sulle categorie particolari vedi generale figliulolo che ha comprato le pasticche anticovid…..governo tecnico non eletto dal popolo .. a bergamo ragionano e’ preoccupante milano con le metropolitane ..immagino guerre

  • Ivan ha detto:

    Trasferta di lavoro Venerdie Sabato in Toscana tra bar ristoranti e alberghi e nesuno mi ha chiesto il green pass…collega napoletano che rideva quando gli ho chiesto se da loro lo controllano…morale? Lavora paga obbedisci e taci somaro bergamsco, esattamente come è semptre stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Il 4 dicembre riapre a Gandino il Museo dei Presepi,...