info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Presentato a Colere il progetto di rilancio della stazione sciistica
COLERE, Cronaca Val di Scalve

Presentato a Colere il progetto di rilancio della stazione sciistica

Presentato a Colere il progetto di rilancio della stazione sciistica, Già acquistati due battipista. La prossima primavera sarà sostituita la seggiovia Colere-Polzone

E’ stato presentato nei giorni scorsi in Val di Scalve il progetto di sviluppo turistico invernale della stazione sciistica di Colere, che la nuova Società RSI ha predisposto per rinnovare tutti gli impianti nell’area Colere, Polzone, Conchetta e Cima Bianca. Il Dr. Massimiliano Belingheri, principale azionista della società, ha illustrato in dettaglio quali saranno gli investimenti. “Già oggi abbiamo provveduto ad acquistare un paio di nuovi battipista che hanno consentito di mettere a punto le piste e aprire la stazione. E’ stato inoltre installato un nuovo tapis roulant per le lezioni di sci ai principianti. La stazione è tutta funzionante, compresi i rifugi sulle piste”.

Dalla prossima primavera alcuni impianti saranno sostituiti

Durante l’incontro Belingheri ha mostrato ai presenti le peculiarità del comprensorio della Presolana Nord, che consentono di avere un ottimo innevamento naturale ed una stagione turistica più lunga di altre località vicine. Ha segnalato come gli impianti di risalita ora esistenti abbiano una età tale da non poter essere utilizzati dal prossimo anno. La loro sostituzione è prevista dalla prossima primavera. 

Nuova cabinovia da Colere al Polzone

Sarà smantellata l’attuale seggiovia da Colere a Polzone e sostituita con una modernissima cabinovia coperta che implementerà di 3 volte la portata dell’attuale impianto Contemporaneamente verranno smantellate le due seggiovie che ora portano a Cima Bianca, sostituite da una sola veloce seggiovia da Polzone a Cima Bianca.

L’obiettivo è quello di creare un luogo che venga frequentato per tutto l’anno, consentendo di salire in quota a tutti, dagli escursionisti agli amanti degli sport di montagna compresi i bike. Sulla base di questo, saranno eseguiti anche lavori di miglioramento delle piste e dei percorsi escursionistici, allargando il demanio sciabile con l’apertura a tutti gli sciatori della Pista Italia che attualmente si utilizza solo per competizioni agonistiche nazionali. 

Tutti i diritti riservati ©

Un Commento

  • Pietro ha detto:

    Era ora. Dall’anno prossimo non ce ne sarà più per nessuno. Peccato che io non vaccinato non potrò mai andarci anche se sano. Assurdo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Notte di Natale: scontro fra un'ambulanza e un fuoristrada sulla...

Iscriviti alla news letter

You have Successfully Subscribed!