info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Confartigianato Imprese Bergamo: consegnati riconoscimenti e una borsa di studio
Cronaca Bergamo

Confartigianato Imprese Bergamo: consegnati riconoscimenti e una borsa di studio

Confartigianato Imprese Bergamo: consegnati riconoscimenti agli imprenditori e una borsa di studio ad una giovane studentessa della Val Seriana

Altra serata di premiazioni in Confartigianato Imprese Bergamo. Lo scorso 22 dicembre, alla presenza dell’intero Consiglio direttivo e del Comitato di presidenza, il presidente Giacinto Giambellini insieme al direttore Stefano Maroni, ha consegnato una serie di attestati e riconoscimenti a imprenditori artigiani e dipendenti di Confartigianato Imprese Bergamo, oltre a una borsa di studio nell’ambito del progetto Intercultura.

Sono stati due gli attestati di riconoscimento per il traguardo dell’attività imprenditoriale. Il primo è andato a Luigi Rota, 86 anni, imprenditore artigiano di Bergamo, tuttora attivo nel settore della pulitintolavanderia, già presidente della Cooperativa Artigiana di Garanzia e presidente regionale e nazionale di Confartigianato Pulitintolavanderie, per anni associato di Confartigianato Imprese Bergamo, di cui è la vera “memoria storica” come ha detto il presidente Giambellini all’atto della consegna del premio. Il secondo riconoscimento è stato consegnato a Riccardo Bessone della S.C. Security Center Srl (Bergamo – antifurti e sicurezza) per i 40 anni di attività artigiana.

È stato poi il momento della consegna dei riconoscimenti al personale dipendente con 15 anni di servizio: sono stati premiati con gioielli lavorati a mano dai maestri orafi di Confartigianato, Alessandra Corazza e Antonella Gambarini dell’ufficio Inapa, Lara Elisa Mariani assistente del lavoro dell’ufficio di Grumello del Monte e Marco Trussardi responsabile dell’ufficio Aree di Mestiere.

Come ogni anno, Confartigianato Imprese Bergamo ha poi consegnato una borsa di studio istituita insieme alla Fondazione Intercultura, riservata a un giovane studente figlio di un artigiano iscritto a Confartigianato Imprese Bergamo e residente in provincia di Bergamo, per consentirgli di vivere e studiare all’estero nell’ambito del progetto Intercultura. La borsa di studio è stata consegnata dal presidente Giambellini, insieme a Mietta Denti Rodeschini di Intercultura, a Sara Ruggeri, figlia dell’artigiano Enrico Ruggeri della ditta PuntiSystem snc di Casnigo. La giovane partirà per programma semestrale in Argentina che inizierà il 3 marzo 2022.

Nelle foto: la consegna della borsa di studio Intercultura alla giovane Sara Ruggeri figlia dell’imprenditore associato Enrico Ruggeri di Casnigo e la a premiazione dell’imprenditore associato Luigi Rota pulitintore di 86 anni ancora in attività

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Articolo precedente
Articolo precedente
Smog: anche in provincia di Bergamo revocate le misure temporanee...