info@valseriananews.it
Valseriana News > News > Cronaca > Provincia di Bergamo, pubblicato il rapporto sulla produzione dei rifiuti anno 2021
Cronaca Bergamo

Provincia di Bergamo, pubblicato il rapporto sulla produzione dei rifiuti anno 2021

I Comuni che hanno raggiunto il 65% di raccolta differenziata sono 197 pari al 97,43% della popolazione provinciale

L’Osservatorio Rifiuti – Settore Ambiente della Provincia – raccoglie ed elabora ogni anno i dati sulla produzione di rifiuti urbani e sull’andamento delle raccolte differenziate. Da oggi è consultabile il documento che contiene le elaborazioni sull’anno 2021.

I dati 2021 evidenziano:

  • l’incremento (+2,77%) del quantitativo totale di rifiuti urbani prodotti (520.972 t) rispetto al 2020 (506.905 t)
  • che i rifiuti indifferenziati (112.804 t) sono diminuiti (-1,41%) rispetto al 2020 (114.414 t);
  • che la produzione pro-capite 2021 è stata pari a 472 kg/abxanno, in aumento rispetto al dato 2020 (459 kg/abxanno), riprendendo la crescita interrotta nel 2020;
  • che la % di raccolta differenziata si attesta al 78,35%, in crescita rispetto al 2021 (77,43%); la % è in crescita dal 2005;
  • che i Comuni che hanno raggiunto il 65% di raccolta differenziata (obiettivo che il D.Lgs. 152/2006 aveva fissato per il 2012) sono 197, cui corrisponde una popolazione di 1.074.315 abitanti, pari al 97,43% della popolazione provinciale.

Il confronto dei dati della Provincia di Bergamo con quelli medi della Regione Lombardia conferma le prestazioni di rilievo raggiunte dalla realtà bergamasca nel suo complesso, sia nella produzione pro-capite di rifiuti urbani: 472 (kg/abxanno) in Provincia di Bergamo, 479 (kg/abxanno) in Regione Lombardia, sia nella percentuale di raccolta differenziata: 78,35% in Provincia di Bergamo, 73,22% in Regione Lombardia.

Pur considerando l’incremento della percentuale di raccolta differenziata registrato anche nel 2021, si rende necessario un ulteriore sforzo da parte di tutti i soggetti coinvolti per raggiungere i successivi ambiziosi obiettivi posti dalle normative nazionale e regionale.

Qui la cartina nel dettaglio.

Qui la relazione nel dettaglio.

Tutti i diritti riservati ©

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente
Articolo precedente
Nuova tappa della mostra itinerante "L'anima e il tempo" di...